22 gennaio 2019

Bando Eureka, il 28 gennaio la premiazione con Gros-Pietro e Molinari

 

Articolo di Lucia Caretti

Favorire l’autosufficienza economica delle persone affette da lievi disabilità cognitive: questo è l’obiettivo che si è posto il bando “Eureka”, lanciato a luglio 2018 da Museo del Risparmio, Fondazione La Stampa – Specchio dei tempi e Intesa Sanpaolo Innovation Center. Le persone affette da disabilità cognitive risultano infatti essere più vulnerabili e maggiormente esposte al rischio di esclusione sociale in ambito economico, politico e relazionale. Una maggiore consapevolezza nell’uso del denaro è quindi imprescindibile per una piena ed efficace partecipazione nella società su basi paritarie. Di qui la proposta di un concorso di idee rivolto a chiunque desiderasse sviluppare un progetto innovativo al fine di garantire, attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie e la realizzazione di percorsi didattici di educazione finanziaria, una maggiore autonomia economica alle persone affette da limitata abilità mentale di età compresa tra i 6 e i 99 anni.

Consegnate entro il 15 novembre 2018, le proposte pervenute sono state valutate da una commissione di esperti, composta da Matteo Migheli (Professore di Economia Università Torino), Benedetto Vitiello (Direttore responsabile del reparto di Neuropsichiatria infantile del Regina Margherita) e Paolo Giovine (Conversa S.r.l.), secondo i criteri di fattibilità tecnica della proposta, coerenza della tematica, originalità, completezza ed efficacia della presentazione. I tre vincitori verranno premiati il 28 gennaio alle ore 15:30 presso il Museo del Risparmio alla presenza di Gian Maria Gros-Pietro (Presidente Intesa Sanpaolo), Lodovico Passerin d’Entrèves (Presidente Fondazione LA STAMPA – Specchio dei Tempi), Maurizio Molinari (Direttore La Stampa) e Maurizio Montagnese (Presidente Intesa Sanpaolo Innovation Center) e riceveranno un premio in denaro di 10.000 euro per il progetto primo classificato, 7.000 euro per il secondo e 3.000 euro per il terzo.

Condividi con i tuoi amici

Commenta con il profilo Facebook

Commenti

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *