Ricostruzione Arquata del Tronto

Una struttura ecocompatibile, dotata delle più avanzate tecnologie per la didattica, ma soprattutto antisismica: testata per resistere al terremoto più forte del mondo. Sarà inaugurata a metà settembre, con l’inizio delle lezioni, la nuova scuola di Arquata del Tronto: un gioiellino da 2,5 milioni di euro che la Fondazione Specchio dei Tempi sta costruendo a tempo record nel comune terremotato. Progettata dalla Buildings di Torino viene realizzata dalla Wolf Hause di Vipiteno, azienda leader in Italia nel settore. È stata completamente finanziata dalle donazioni dei lettori de “La Stampa” e sarà intitolata alla onlus del giornale.

L’edificio si estende su una superficie di circa 1000 metri quadrati, nell'area dove sorgevano le scuole prima del sisma. Dopo la progettazione dei primi mesi, la Fondazione ha iniziato a operare sul sito a febbraio, effettuando lo smaltimento delle macerie. Quindi i tecnici hanno proseguito senza sosta (domeniche comprese) e il cantiere si avvia ormai verso le fasi finali. La struttura sarà completamente arredata e cablata e ospiterà la scuola di infanzia, la scuola elementare e la scuola media per un totale di circa 160 studenti. Si può ancora sostenere il progetto: per sapere come vengono spesi i fondi e come procedono i lavori, si può cercare qui. Abbiamo raccolto tutti gli aggiornamenti in questa pagina.

 


Pagine successive:


Commenta con il profilo Facebook

Commenti

© Copyright 2016 Fondazione La Stampa - Specchio dei tempi O.N.L.U.S. - CF 97507260012