Specchio dei tempi A Las Palmas Sofia lotta per vivere
14 Gennaio 2013

A Las Palmas Sofia lotta per vivere

Un aiuto per riportarla a casa

ANGELO CONTI

Con metà corpo paralizzato da una emorragia cerebrale, patita il giorno di Natale, Sofia Serraboni, 24 anni, di Giaveno, aspetta in un letto dell’ospedale di Las Palmas (a Gran Canaria) di rientrare in Italia. Era in Spagna da un anno, per lavorare nel settore alberghiere, dopo essersi diplomata in economia aziendale. La sua famiglia non ha la disponibilità economica per pagare i circa 20.000 euro necessari per il rimpatrio aereo sanitario, rimpatrio tanto più urgente in considerazione delle condizioni generali della ragazza.

La tac ha infatti evidenziato la presenza di una massa accanto al cervello e c’è dunque la necessità urgente di un intervento chirurgico, che in Italia potrebbe essere effettuato in tempi brevissimi. Tutta la comunità d ella Val Sangone si è generosamente mobilitata per aiutare mamma Katia (che dal giorno dopo Natale è a Las Palmas per accudire la figlia) ma la somma sinora raccolta è ancora insufficiente per il rimpatrio e per le cure.

Chi volesse concretizzare la solidarietà verso Sofia può versare un contributo anche a Specchio dei tempi, che è in stretto contatto con la mamma e con lo zio della ragazza. I versamenti possono essere effettuati presso gli sportelli torinesi de La Stampa (in via Lugaro 15 a Torino dal lunedì al venerdì ore 9-18; sabato 9-12.30) oppure tramite bonifico bancario sul conto corrente intestato a: Fondazione La Stampa – Specchio dei tempi c/o Intesasanpaolo, p.zza S.Carlo 156, Torino, Codice Iban: IT10 V030 6901 0001 0000 0120 118 indicando il fondo 555 “per Sofia”. Oppure on line sul sito www.specchiodeitempi.org utilizzando la carta di credito e cliccando sull’opzione Per Sofia.

65
progetti attivi
33mila
persone aiutate
16.191
donazioni Covid
10.517.323 €
fondi raccolti

Aiutaci ad aiutare

Il tuo aiuto è importante
Dal 1955 doniamo speranza a chi soffre con progetti immediati e concreti a Torino, in Italia e nel mondo: quando c'è una emergenza noi ci siamo sempre.
Dona con bonifico bancario