Il nuovo lavoro dello Specchiobus: centinaia di tamponi in città

Di Angelo Conti

Specchio dei tempi e l’Associazione Lorenzo Greco hanno prestato il loro Specchiobus (un Ducato Maxi con 2 ambulatori attrezzati a bordo) all’Asl Città di Torino. Da diversi giorni, ogni mattina esce per le strade della città con la equipe medica specializzata per effettuare tamponi. In settimana verrà impiegato per testare tutto il personale del Giovanni Bosco. “E’ un mezzo prezioso – ci ha spiegato il commissario Carlo Picco – perché, avendo a bordo due ambulatori, ci consente di effettuare tamponi, anche in numero importante, in molto meno tempo”.

[wds id=”169″]

I PROGETTI DI SPECCHIO CONTRO IL VIRUS
In un mese di lavoro senza sosta, lo staff di Specchio ha distribuito novecentomila di dispositivi di protezione individuali ai sanitari che lottano contro il Coronavirus: mascherine, camici, cuffie, guanti, calzari, occhiali. Le forniture sono arrivate in 90 strutture, tra ospedali, pubbliche assistenze, case di riposo, associazioni di volontariato, medici di famiglia, vigili del fuoco volontari. Specchio ha inoltre donato 146, fra macchinari, apparecchiature, letti ed arredi, alle rianimazioni ed ai pronto soccorso di 16 ospedali in tutta la Regione. Chi vuole sostenere la fondazione de “La Stampa” può farlo con donazioni online, quindi in totale sicurezza, con  causale «Emergenza Coronavirus», Fondo 112.  Le donazioni sono possibili con carta di credito qui, con un  bonifico sul conto intestato a Specchio dei tempi, via Lugaro 15, 10126 Torino, IBAN: IT67 L0306909 6061 0000 0117 200, Banca Intesasanpaolo oppure sul conto corrente postale 1035683943, intestato a Specchio dei tempi. E’ anche possibile usare  Satispay (qui non occorre causale, ogni aiuto è automaticamente destinato alla lotta al virus). E’ infine possibile donare anche sulla piattaforma “ Rete del dono”.  Qui sul sito (e sulle pagine Facebook, Instagram e Twitter) vengono più volte al giorno pubblicati aggiornamenti sull’andamento della sottoscrizione e sulle attività della fondazione a contrasto del Covid-19.
Infospecchiodeitempionlus@lastampa.it; 011.6568376.

Specchio dei tempi contro il Coronavirus: cosa stiamo facendo per la scuola

Di Angelo Conti

Specchio dei tempi è da sempre attivo nel mondo della scuola. Con l’esperienza che ci viene dall’aver costruito 26 scuole in tutto il mondo. Ed è abituato ad essere vicino al pianeta istruzione nei momenti difficili. Quando servono soprattutto aiuti concreti e immediati. Quindi nessuna chiacchiera con noi, soltanto fatti…

KIT IGIENIZZANTI: Già a marzo abbiamo provveduto a distribuire 165 kit igienizzanti (valore di 500 euro ciascuno) a 165 scuole di Torino e provincia.


SCUOLE DIGITALI: Specchio dei tempi ha acquistato 750 tablet e rispettive Sim che andranno destinati a: bambini e famiglie provenienti da situazioni di povertà per agevolare la didattica a distanza. Circa 250 sono già stati distribuiti, tutti gli altri lo saranno nel giro di una decina di giorni. Le scuole beneficiate saranno una quindicina (eventuali richieste a specchiodeitempionlus@lastampa.it). Tablet anche per le nostre due attività contro la dispersione scolastica: il “Villaggio che cresce” in area ex Moi e “Stella Polare” nella zona nord della città.


DIDATTICA A DISTANZA: offerta di un percorso di accompagnamento scolastico attraverso una piattaforma digitale e la possibilità di accedere a lezioni individuali person-to-person (con Fondazione Agnelli e Reale Mutua).


SALVA BIMBI: sono stati ridestinati i fondi dello storico progetto, finanziato da Specchio dei tempi e realizzato dalla Associazione Lorenzo Greco Onlus, attraverso la creazione di una piattaforma web dove si illustrano le principali pratiche di primo soccorso. Gli incontri vengono condotti da un medico pediatra ed hanno come focus anche la vita dei bambini costretti a trascorrere in casa gran parte delle loro giornate.


CARTELLONISTICA E STRUMENTI ANTI COVID: Dalla prima settimana di maggio Specchio dei tempi prevede di distribuire a circa 150 scuole materiali e cartellonistica con le norme anti Covid. Le scuole saranno fornite anche di dispenser e di igienizzanti.

I PROGETTI DI SPECCHIO CONTRO IL VIRUS
In un mese di lavoro senza sosta, lo staff di Specchio ha distribuito novecentomila di dispositivi di protezione individuali ai sanitari che lottano contro il Coronavirus: mascherine, camici, cuffie, guanti, calzari, occhiali. Le forniture sono arrivate in 90 strutture, tra ospedali, pubbliche assistenze, case di riposo, associazioni di volontariato, medici di famiglia, vigili del fuoco volontari. Specchio ha inoltre donato 146, fra macchinari, apparecchiature, letti ed arredi, alle rianimazioni ed ai pronto soccorso di 16 ospedali in tutta la Regione. Chi vuole sostenere la fondazione de “La Stampa” può farlo con donazioni online, quindi in totale sicurezza, con  causale «Emergenza Coronavirus», Fondo 112.  Le donazioni sono possibili con carta di credito qui, con un  bonifico sul conto intestato a Specchio dei tempi, via Lugaro 15, 10126 Torino, IBAN: IT67 L0306909 6061 0000 0117 200, Banca Intesasanpaolo oppure sul conto corrente postale 1035683943, intestato a Specchio dei tempi. E’ anche possibile usare  Satispay (qui non occorre causale, ogni aiuto è automaticamente destinato alla lotta al virus). E’ infine possibile donare anche sulla piattaforma “ Rete del dono”.  Qui sul sito (e sulle pagine Facebook, Instagram e Twitter) vengono più volte al giorno pubblicati aggiornamenti sull’andamento della sottoscrizione e sulle attività della fondazione a contrasto del Covid-19.

Specchio consegna i primi 250 tablet alle scuole torinesi

Di Angelo Conti

Specchio dei tempi ha iniziato la consegna dei tablet per le scuole. I primi istituti ad averli ricevuti sono stati, ieri, la “Emilio Salgari” di via Lussinpiccolo e la “Sandro Pertini” di via Montevideo. Questa mattina siamo andati alla “Anna Frank” e alla “Bobbio”, nei quartieri nord della città. E li hanno ricevuti pure i ragazzi ed i bambini dei nostri progetti contro la dispersione scolastica (“Villaggio che cresce” in zona ex Moi e “Stella Polare” a Barriera di Milano), che continuiamo a svolgere anche in questo periodo, grazie alla collaborazione con Acmos. Nelle prossime settimane altre scuole, che hanno fatto richiesta, verranno raggiunte dall’iniziativa. Stimiamo di distribuire circa 750 tablet, tutti dotati di sim attiva, così da garantire la connessione anche ai bambini appartenenti alle famiglie più disagiate. 

I tablet vengono donati direttamente da Specchio dei tempi alle scuole: non alle famiglie. I dirigenti scolastici eventualmente interessati a richiedere dei tablet possono scrivere a specchiodeitempionlus@lastampa.it

[wds id=”166″]

Questo è il terzo intervento che Specchio dei tempi compie nel mondo della scuola nel contesto del Coronavirus. Il primo è stata la consegna a 165 scuole di Torino e provincia di kit igienizzanti, il secondo il progetto di Didattica a distanza con la Fondazione Agnelli (messa a disposizione di una piattaforma e soprattutto di centinaia di lezioni individuali person-to-person), ora parte il progetto tablet mentre, sempre per le scuole, stiamo pensando anche ad un’altra iniziativa legata alla prevenzione Covid che vi illustreremo presto.

Come vedete, tutti progetti che fanno della essenzialità e dei pochi fronzoli la loro forza. Noi abbiamo pensato che, in questo frangente, alle scuole si debbano dare più strumenti che innovazione, più concretezza che sogni. Pur essendo stati fra i primissimi a dotare scuole di aule informatiche, di connessioni avanzate, di progetti per lo scambio di esperienze fra bambini di tutto il mondo. Ci siamo così rimboccati le maniche superando anche i ritardi e gli ostacoli che il Coronavirus oppone, di questi tempi, a chi vuol fare davvero.

I PROGETTI DI SPECCHIO CONTRO IL VIRUS
In un mese di lavoro senza sosta, lo staff di Specchio ha distribuito ottocentomila di dispositivi di protezione individuali ai sanitari che lottano contro il Coronavirus: mascherine, camici, cuffie, guanti, calzari, occhiali. Le forniture sono arrivate in 90 strutture, tra ospedali, pubbliche assistenze, case di riposo, associazioni di volontariato, medici di famiglia, vigili del fuoco volontari. Specchio ha inoltre donato 146, fra macchinari, apparecchiature, letti ed arredi, alle rianimazioni ed ai pronto soccorso di 16 ospedali in tutta la Regione. Chi vuole sostenere la fondazione de “La Stampa” può farlo con donazioni online, quindi in totale sicurezza, con  causale «Emergenza Coronavirus», Fondo 112.  Le donazioni sono possibili con carta di credito qui, con un  bonifico sul conto intestato a Specchio dei tempi, via Lugaro 15, 10126 Torino, IBAN: IT67 L0306909 6061 0000 0117 200, Banca Intesasanpaolo oppure sul conto corrente postale 1035683943, intestato a Specchio dei tempi. E’ anche possibile usare  Satispay (qui non occorre causale, ogni aiuto è automaticamente destinato alla lotta al virus). E’ infine possibile donare anche sulla piattaforma “ Rete del dono”.  Qui sul sito (e sulle pagine Facebook, Instagram e Twitter) vengono più volte al giorno pubblicati aggiornamenti sull’andamento della sottoscrizione e sulle attività della fondazione a contrasto del Covid-19.
Infospecchiodeitempionlus@lastampa.it; 011.6568376.

Arrivati i tablet di Specchio, da domani distribuzione nelle scuole

Di Angelo Conti

Fra domani e venerdì Specchio dei tempi distribuirà 250 tablet alle prime quattro scuole che ne hanno fatto richiesta e fra i bambini dei nostri due programmi di aiuto didattico sul territorio, cioè lo storico “Villaggio che cresce” all’ex Moi e lo “Stella Polare” a Barriera di Milano. Questa mattina sono arrivati i primi 250 Samsung. Non è stata un’operazione facile per i gravi ritardi di Tim nelle consegne, ma avevamo scelto di dotare ogni tablet di una sim, per consentire anche alle famiglie più disagiate di disporre di uno strumento connesso ed attivo.

Questo è il terzo intervento che Specchio dei tempi compie nel mondo della scuola nel contesto del Coronavirus. Il primo è stata la consegna a 165 scuole di Torino e provincia di kit igienizzanti, il secondo il progetto di Didattica a distanza con la Fondazione Agnelli (messa a disposizione di una piattaforma e soprattutto di centinaia di lezioni individuali person-to-person), ora parte il progetto tablet mentre, sempre per le scuole, stiamo pensando anche ad un’altra iniziativa legata alla prevenzione Covid che vi illustreremo presto.

Come vedete, tutti progetti che fanno della essenzialità e dei pochi fronzoli la loro forza. Noi abbiamo pensato che, in questo frangente, alle scuole si debbano dare più strumenti che innovazione, più concretezza che sogni. Pur essendo stati fra i primissimi a dotare scuole di aule informatiche, di connessioni avanzate, di progetti per lo scambio di esperienze fra bambini di tutto il mondo. Ci siamo così rimboccati le maniche superando anche i ritardi e gli ostacoli che il Coronavirus oppone, di questi tempi, a chi vuol fare davvero.

I PROGETTI DI SPECCHIO CONTRO IL VIRUS
In un mese di lavoro senza sosta, lo staff di Specchio ha distribuito ottocentomila di dispositivi di protezione individuali ai sanitari che lottano contro il Coronavirus: mascherine, camici, cuffie, guanti, calzari, occhiali. Le forniture sono arrivate in 90 strutture, tra ospedali, pubbliche assistenze, case di riposo, associazioni di volontariato, medici di famiglia, vigili del fuoco volontari. Specchio ha inoltre donato 146, fra macchinari, apparecchiature, letti ed arredi, alle rianimazioni ed ai pronto soccorso di 16 ospedali in tutta la Regione. Chi vuole sostenere la fondazione de “La Stampa” può farlo con donazioni online, quindi in totale sicurezza, con  causale «Emergenza Coronavirus», Fondo 112.  Le donazioni sono possibili con carta di credito qui, con un  bonifico sul conto intestato a Specchio dei tempi, via Lugaro 15, 10126 Torino, IBAN: IT67 L0306909 6061 0000 0117 200, Banca Intesasanpaolo oppure sul conto corrente postale 1035683943, intestato a Specchio dei tempi. E’ anche possibile usare  Satispay (qui non occorre causale, ogni aiuto è automaticamente destinato alla lotta al virus). E’ infine possibile donare anche sulla piattaforma “ Rete del dono”.  Qui sul sito (e sulle pagine Facebook, Instagram e Twitter) vengono più volte al giorno pubblicati aggiornamenti sull’andamento della sottoscrizione e sulle attività della fondazione a contrasto del Covid-19.
Infospecchiodeitempionlus@lastampa.it; 011.6568376.

Specchio aiuta la didattica a distanza con il progetto #restoascuola

Di Maria Teresa Martinengo
Pubblicato su La Stampa il 25 marzo 2020

Non restare isolati, non rimanere indietro, rendere questo tempo di sospensione delle lezioni a scuola e della vita di sempre comunque un tempo attivo di crescita. È con questo obiettivo – aiutare gli insegnanti ad essere vicini e continuare le attività con i propri studenti, supportare i ragazzi nelle discipline in cui manifestano le maggiori incertezze aiutandoli a non dimenticare quanto imparato – che Fondazione Agnelli, Specchio dei tempi e La Stampa, con il pieno sostegno della Direzione Scolastica del Piemonte, hanno lanciato il progetto gratuito per la didattica a distanza #restoascuola.

Le risorse online
Il progetto è dedicato agli studenti della secondaria di primo e secondo grado e offre due diverse risorse online sulla piattaforma schoolr.net. Le scuole hanno ancora la possibilità di aderire, offrendo le opportunità ai loro studenti. La prima, «5.000 ore di didattica a distanza per piccoli gruppi», prevede la possibilità per un insegnante di fare attività con gruppi di  sette allievi in videoconferenza, con strumenti, materiali didattici e l’assistenza tecnica di un helpdesk. La seconda risorsa «100 ore di didattica a distanza one-to-one per 100 scuole di Torino e del Piemonte», offre pacchetti di cento ore di lezioni di consolidamento per istituto, sei per ogni studente. Finora hanno aderito cinquanta scuole, 32 medie e 18 superiori, 34 a Torino o nell’area metropolitana, 10 nelle altre province piemontesi, 6 si sono fatte avanti da altre regioni. C’e’ dunque ancora spazio per l’adesione di altri istituti.


Scopri anche il progetto Bambini Sicuri di Specchio dei tempi

Gli istituti coinvolti
Una delle scuole che ha optato per la didattica a distanza per piccoli gruppi è l’istituto comprensivo Marconi – Antonelli di Torino, dove la professoressa Elisabetta Melle, docente di italiano, storia e geografia, esperta di didattica innovativa, di questi tempi fa otto ore al giorno di lezione. A piccoli gruppi, appunto. «La piattaforma funziona molto bene – racconta -, ha un’ottima connessione e abbiamo un esperto che ci segue. Se qualche bambino non riesce a collegarsi, viene immediatamente aiutato. Schoolr è uno strumento ideale e se a casa i ragazzi hanno un pc con webcam e una buona connessione si possono fare ottime lezioni. Purtroppo non per tutti gli studenti le condizioni sono queste: dei quattro meeting fatti oggi, uno si è un po’ perso nel tentativo di connetterci tutti». La professoressa Melle sorride: «Per la didattica a distanza deve ancora crescere anche la motivazione di una parte delle  famiglie: l’altra mattina una madre passava l’aspirapolvere durante il nostro collegamento, un fratello in un’altra casa scaricava la lavastoviglie. Ma i ragazzi, quasi tutti, ne comprendono l’importanza e iniziative come quella di Fondazione Agnelli, Specchio dei tempi e La Stampa sono di grandissimo aiuto. Ho chiesto ai miei studenti come pensano che ricorderanno questo periodo: nessuno mi ha risposto “Come una vacanza”».

I coordinatori di classe
L’istituto comprensivo di Borgaro ha aderito ad entrambe le possibilità offerte da #restoascuola. «Per il progetto “100 ore” abbiamo contattato tutti i coordinatori di classe – racconta la professoressa Tiziana Norelli, referente per la didattica a distanza nella media Carlo Levi – che hanno suggerito gli studenti con più bisogno di supporto in italiano o matematica. Poi abbiamo preso contatto con le singole famiglie, nel rispetto della privacy. E le famiglie, dopo questi primi giorni, sono entusiaste». L’opportunità è davvero importante: si tratta di lezioni concordate tra studente e tutor per superare specifici ostacoli e difficoltà incontrati nel programma. «Hanno fatto i complimenti alla preparazione degli esperti con cui i figli si rapportano per queste ore di consolidamento. Un aspetto importante di questa risorsa e’ che i ragazzi superano le loro timidezze, parlano apertamente con i tutor della piattaforma Schoolr delle loro incertezze».

Il cuore di Specchio: una donazione ogni minuto contro il Coronavirus

di Angelo Conti

Una donazione al minuto, tutto il giorno. Seicentododici lettori de La Stampa hanno fatto una offerta, ieri, a Specchio dei tempi. E con quelle di stamattina abbiamo superato quota 1500. Grandi e piccole. Molte accompagnate da messaggi: “Fate presto”, “Abbiamo fiducia in voi”, “Stateci vicino”, “Aiutate medici e infermieri”. Per complessivi 51.000 euro, nelle prime 24 ore. Ma alle 11 di oggi, 11 marzo, ci avviciniamo già a 100 mila euro. Specchio dei tempi c’è, anche in questa particolare e difficile emergenza. Ieri è stato operativo sino a tarda notte: sono partiti gli ordini per i ventilatori polmonari, i monitor parametrici, i materiali di consumo da destinare subito alle Rianimazioni ed ai Pronto Soccorso della città, dove si lotta per strappare alla morte i malati più gravi da coronavirus.

DONA ORA PER GLI OSPEDALI CONTRO IL CORONAVIRUS

E, insieme a Reale Foundation, Specchio dei tempi ha deciso di aggiungere un altro tassello al suo sforzo: la Sorin Biomedica ha infatti messo sul mercato, da pochissimi giorni, una particolare apparecchiatura in grado di eseguire test fulminei sui tamponi. Quindi a risposta immediata e non dopo svariate ore, come capita ora. Questa caratteristica potrebbe offrire grandi vantaggi, sia sotto il profilo della rapidità delle misure di contenimento e sia nella tempestività delle cure. Stiamo cercando di acquistare al più presto una di queste apparecchiature che verrà installata all’Amedeo di Savoia.

Il problema che stiamo affrontando è infatti proprio quello della celerità delle consegne perché tutti i fornitori sono subissati di richieste, anche da diversi governi europei. Ma si cercano comunque soluzioni: ad esempio la Philips, con Fabrizio Priori, ha messo a disposizione dei monitor parametrici da esposizione, in attesa dell’arrivo di quelli nuovi di zecca. La Rianimazione 1 delle Molinette e il suo primario Luca Brazzi potranno così disporre da subito di un supporto tecnologico prezioso.

Numerose le attestazioni di stima che ci arrivano dal mondo medico, come quelle di Mario Rinaldi della Cardiochirurgia delle Molinette e di Gabriella Buono della Cardiorianimazione del Mauriziano. Insostituibile il supporto del direttore generale della Città della Salute, Silvio Falco, ieri al suo ultimo giorno di lavoro. Utile anche l’aiuto di Carlo Picco, commissario dell’Asl Città di Torino.

DONA ORA PER GLI OSPEDALI CONTRO IL CORONAVIRUS

Intanto Specchio dei tempi ha attivato altre iniziative. Entro domattina consegneremo al team del Pronto Soccorso delle Molinette una fornitura di saturimetri, termometri ad orecchio, sfigmomanometri, occhiali protettivi. Speriamo di poter aggiungere, nelle prossime ore, anche le introvabili mascherine ed i camici idrorepellenti. Perché chi sta in prima linea ha davvero bisogno di tutto il nostro supporto. Che siamo pronti ad estendere anche agli altri pronti soccorso della città.

E Specchio dei tempi non poteva non pensare ai tanti anziani, costretti a vivere chiusi in casa per sfuggire al virus. E così abbiamo individuato 500 anziani poveri o in condizioni fisiche precarie, fra quelli aiutati anche con le Tredicesime dell’Amicizia, a cui doneremo, fra venerdì e martedì prossimi (sabato e domenica compresi), una borsa spesa gratuita del valore di 40 euro. Si tratta di generi di necessità, in grado di consentire agli anziani di non uscire di casa per almeno una settimana. Il servizio è garantito dall’Associazione “Terza settimana” e verrà completamente sostenuto da Specchio dei tempi. Tutti gli anziani verranno preavvertiti telefonicamente della consegna.

Intanto procedono anche le altre iniziative parallele. Nella mattinata di ieri la Cooperativa Crescere 1979 ha effettuato, per conto di Specchio dei tempi e di Reale Foundation, la consegna de una fornitura di materiale igienizzante ad altre 10 scuole torinesi per il progetto “Bambini Sicuri”. Altre 10 verranno raggiunte oggi, altre 10 ancora domani. Alla fine saranno un centinaio e, se avremo risorse, anche di più. Così da preparare al meglio il ritorno dei nostri bambini a scuola, quando sarà tornata la normalità.
Sempre le scuole possono accedere al progetto di didattica a distanza #restoascuola, messo a punto con Fondazione Agnelli, con un contributo di Reale Mutua. Due le opportunità gratuite: una piattaforma classica per avvicinare docenti ed allievi online e 100 pacchetti da 100 ore di ripetizione, gestibili autonomamente da ogni istituto scolastico.

E ieri è arrivata anche l’amicizia degli americani. Il portale globalgiving ha infatti aperto una sottoscrizione a favore di Specchio dei tempi a sostegno degli ospedali torinesi. Si tratta del più noto sito di raccolta donazioni statunitense, già vicino a Specchio in occasione di grandi calamità naturali.

COME DONARE:
Chi vuole essere con Specchio dei tempi potrà farlo con donazioni online, quindi in totale sicurezza, con causale «Emergenza Coronavirus», Fondo 112. Le donazioni sono possibili con carta di credito qui, con un bonifico sul conto intestato a Specchio dei tempi, via Lugaro 15, 10126 Torino, IBAN: IT67 L0306909 6061 0000 0117 200, Banca Intesasanpaolo oppure sul conto corrente postale 1035683943, intestato a Specchio dei tempi. E’ anche possibile usare l’applicazione Satispay (qui non occorre causale, ogni aiuto è automaticamente destinato alla lotta al virus). E’ infine possibile donare anche sulla piattaforma “Rete del dono”. Qui sul sito (e sulle pagine Facebook, Instagram e Twitter) vengono più volte al giorno pubblicati aggiornamenti sull’andamento della sottoscrizione e sulle attività della fondazione a contrasto del Covid-19.
Infospecchiodeitempionlus@lastampa.it; 011.6568376

DONA ORA PER GLI OSPEDALI CONTRO IL CORONAVIRUS

Specchio accanto a chi lotta contro il Coronavirus

di Angelo Conti

E’ una emergenza. E come in tutte le emergenze Specchio dei tempi c’è. E lancia una sottoscrizione per sostenere i nostri ospedali e le nostre scuole, in un momento delicatissimo per la nostra città e la nostra regione. Aiuteremo la Terapia Intensiva delle Molinette e l’Amedeo di Savoia, donando macchinari per la ventilazione polmonare e apparecchi che velocizzino l’esame dei tamponi.

DONA ORA

Specchio è partito subito, già la scorsa settimana, con il progetto “Bambini sicuri” (con Reale Foundation) per la fornitura di kit igienizzanti gratuiti (di oltre 50 chili ciascuno) alle scuole che ce ne avessero fatto richiesta. Ce li hanno chiesti oltre 100 primarie e secondarie, non solo di Torino La Cooperativa Crescere 1979 ha già effettuato le prime dieci consegne ieri mattina, a cominciare dalla Anna Frank di Barriera di Milano,  le altre saranno effettuate in settimana, compatibilmente con gli approvvigionamenti, diventati difficili. Sempre da oggi è operativo anche il progetto “Didattica a distanza” #restoascuola (realizzato da Specchio con Fondazione Agnelli e Reale Mutua) che offre alle scuole l’iscrizione gratuita alla piattaforma di e-learning di School, con la possibilità di svolgere lezioni a distanza in diretta.  Per le scuole che preferissero invece scegliere lezioni personalizzate di consolidamento (ovvero le ripetizioni) sono a disposizione cento pacchetti da 100 ore da destinare a studenti particolarmente fragili, ovviamente indicati dalla stessa scuola. A questa piattaforma potranno iscriversi docenti di tutte le scuole, così da poter realizzare contatti direttamente con i propri allievi.

Nel settore della Sanità, con Reale Mutua doteremo l’Amedeo di Savoia, nei tempi più rapidi possibili, di una avanzatissima apparecchiatura di produzione statunitense in grado di velocizzare i test, rendendo l’esito dei tamponi più rapido e più sicuro. Ma è sulla Terapia intensiva delle Molinette che verrà effettuato lo sforzo più intenso: ventilatori polmonari, sistemi di monitoraggio, moduli multiparametrici, carrelli ed arredi. Specchio dei tempi ha messo a disposizione 100.000 euro a cui si aggiungeranno le risorse della sottoscrizione. Ieri pomeriggio abbiamo già avviato i primi ordini, d’intesa con il primario della Anestesia e Rianimazione 1, Luca Brazzi. Il direttore generale della Città della Salute, Silvio Falco, ha già espresso il suo ringraziamento per questo intervento: “Sappiamo che verrà effettuato nei tempi più brevi possibili, e quindi siamo davvero molto grati a Specchio dei tempi per questo provvidenziale  intervento”.

Il presidente di Specchio dei tempi, Lodovico Passerin d’Entreves, ha spiegato le ragioni di questi interventi: “Noi siamo abituati ad agire di fronte alle calamità e questa è certamente una calamità sanitaria. Ci sembra giusto e naturale essere vicini a Torino ed ai piemontesi. Ai malati, con uno sforzo immediato per rinforzare le strutture della emergenza, ed alle scuole che avranno il compito di far ripartire la vita normale appena possibile, ma in totale sicurezza”. Gli ha fatto eco Luca Filippone, il direttore generale di Reale Mutua, che è intervenuto alle consegne dei primi kit igienizzanti alle scuole: “Abbiamo offerto volentieri il nostro sostegno ad un progetto semplice, ma estremamente concreto”.

COME DONARE

Chi vuole essere con noi potrà farlo con donazioni online, quindi in totale sicurezza, causale «Emergenza Coronavirus», Fondo 112, con versamenti con carta di credito qui, con un bonifico sul conto  intestato a  Specchio dei tempi, via Lugaro 15, 10126 Torino,  IBAN: IT67 L0306909 6061 0000 0117 200, Banca Intesasanpaolo oppure sul conto corrente postale 1035683943, intestato a Specchio dei tempi.  E’ anche possibile usare l’applicazione Satispay.

Verranno quotidianamente pubblicati aggiornamenti sull’andamento della sottoscrizione e sulle attività della fondazione a contrasto del Covid-19.

Info: specchiodeitempionlus@lastampa.it; 011.6568376.

VAI ALLA CAMPAGNA DONA ORA

"Bambini Sicuri", 128 scuole da domani riceveranno il kit per igienizzare le aule

di Angelo Conti

E’ un week end di lavoro e di controlli. Poi, da domani mattina, inizierà la distribuzione dei kit per l’igiene dei bambini e delle scuole, donati da Specchio dei tempi e da Reale Foundation. Sono 128 le scuole che hanno fatto richiesta del kit, dal peso complessivo di oltre 50 chili, che contiene disinfettanti, prodotti per l’igiene personale e per la pulizia degli ambienti, sapone, asciugamani di carta, carta igienica, panni monouso. La prima consegna avverrà domani, lunedì, alle 8.30 alla scuola elementare Anna Frank di via Cavagnolo 35, presenti il presidente di Specchio dei tempi, Lodovico Passerin d’Entreves, e il direttore generale di Reale Mutua di Assicurazioni, Luca Filippone. Nel corso della giornata di lunedì verranno effettuate 14 consegne. Il progetto verrà completato nel corso della settimana, così da mettere in condizione cento scuole torinesi di accogliere in sicurezza i bambini, quando le autorità decideranno di dare di nuovo il via libera alle lezioni.

Grazie alla Cooperativa Crescere 1979 per la logistica ed anche alla Chemitec di Trofarello, che ha garantito gli approvvigionamenti in tempi rapidi.

Grazie a tutti le persone che ci stanno aiutando: si può donare con un clic qui o con tutte le modalità indicate qui. Il progetto prevede anche un ciclo di incontri per spiegare ai bambini come ci si comporta di fronte ad una epidemia.

Coronavirus, Specchio e Reale Foundation aiutano le scuole

Di Angelo Conti

Sapone, dispenser, fazzoletti, asciugamani di carta, carta igienica, igienizzanti per le mani e le superfici, prodotti per la pulizia: tutti strumenti utili a contrastare la diffusione del coronavirus. Specchio dei tempi e Reale Foundation li metteranno a disposizione, da oggi, di tutte le scuole elementari e medie di Torino. Il progetto “Bambini sicuri” consente agli istituti scolastici che lo desiderano di ricevere in dono un importante kit per l’igiene degli alunni e per la pulizia e la sanificazione delle aule, di un valore commerciale di oltre 500 euro (ovviamente tutti prodotti sono certificati per l’uso nelle comunità e accompagnati dalle schede tecniche e di sicurezza). Specchio dei tempi e Reale Foundation hanno pensato di offrire così un aiuto concreto alla ripresa delle attività scolastiche, quando verrà decisa dalle autorità, attrezzando le scuole di quei presìdi sanitari che potranno consentire di dare sicurezza agli alunni, riducendo i rischi di contagi, pericolosi soprattutto per nonni e genitori dei bambini. La logistica di questa operazione è affidata alla Cooperativa Sociale “Crescere 1979”, mentre i contatti con le scuole verranno tenuti da Specchio dei tempi.

DONA ORA

Accanto a queste forniture alle scuole verrà anche proposta l’effettuazione di incontri gratuiti di sensibilizzazione ai rischi di contagio nelle epidemie, affidati a psicologi, medici ed infermieri del collaudato  staff del progetto “Salvabimbi”, finanziato ormai da molti anni da Specchio dei tempi e realizzato dall’Associazione Lorenzo Greco. Questa iniziativa è volta a stabilire un contatto dolce ma chiaro con i bambini delle elementari ed i ragazzi delle medie, ovviamente con differenti approcci informativi e con l’ausilio di adeguati audiovisivi. Le scuole primarie e secondarie di primo grado di Torino possono aderire ai due progetti proposti da Specchio e da Reale Foundation semplicemente inviando una mail a sdt@specchiodeitempi.org indicando il nome di un referente ed un numero telefonico, possibilmente cellulare. Verranno contattate in tempi brevissimi, così da velocizzare al massimo le iniziative e le forniture.

Tutti possono sostenere il progetto effettuando donazioni con causale “Bambini sicuri”. Con un bonifico sul conto  intestato a  Specchio dei tempi, via Lugaro 15, 10126 Torino,  IBAN: IT67 L0306909 6061 0000 0117 200, Banca Intesasanpaolo. Oppure sul conto corrente postale 1035683943, intestato a Specchio dei tempi. O presso l’Ufficio Abbonamenti de La Stampa, via Lugaro 21 a Torino (dal lunedì al venerdì 9.30-13 e 14-17; sabato e domenica chiuso). O allo Specchio Point di via Santa Maria 6 H, a Torino dal lunedì al sabato (9-13). O anche presso l’Agenzia Principale Torino Castello di Reale Mutua, in piazza Castello 111 (orario d’ufficio). Donazioni con carta di credito cliccando qui. Info: 0116568376.

DONA ORA