08/02/2017

COSI' SPECCHIO DEI TEMPI STA OPERANDO SUL TERREMOTO

COSI' SPECCHIO DEI TEMPI STA OPERANDO SUL TERREMOTO

 

La fondazione La Stampa-Specchio dei tempi è attiva in Centro Italia dal giorno successivo al primo sisma di agosto. Da allora sono stati raccolti 3,1 milioni di euro che sono stati immediatamente impiegati nel progetto della nuova ecoscuola definitiva di Arquata del Tronto (materna, elementare, media) e nella distribuzione di moduli abitativi temporanei ai contadini che, con le case lesionate, non potevano abbandonare i loro animali ed i loro campi. Questa ultimo intervento è stato realizzato con la collaborazione tecnica del Gruppo Umana Solidarietà di Macerata. Il progetto definitivo della nuova ecoscuola di Arquata è stato completato dalla Buildings di Torino mentre la costruzione è stata invece affidata alla Wolf Haus di Campo di Trens (Bolzano), azienda leader in Italia nella ostruzione di strutture antisismiche in prefabbricato pesante. 
Dei 3,1 milioni raccolti fra i lettori de La Stampa ne risultano al momento spesi od impegnati 2,65 (2,5 per la scuola, 150.000 euro per i moduli abitativi). Il resto è attualmente tenuto a riserva per eventuali aumenti dei costi e verrà impiegato, se disponibile, per strutture scolastiche accessorie al corpo principale della scuola. Ad Arquata si è già proceduto al totale abbattimento delle vecchie scuole, gravemente lesionate, ed è iniziata la rimozione delle macerie (che devono purtroppo essere stoccate ad oltre 100 chilometri dal sito terremotato) che verrà completata entro un paio di settimane, compatibilmente con gli effetti dell’imponente nevicata. Nei primi giorni di febbraio verrà realizzata la piattaforma e subito dopo la scuola comincerà a prendere forma. Presumibilmente la nuova struttura sarà pronta ad accogliere i 150 ragazzi di Arquata subito dopo Pasqua.

[ssba]

 

VAI ALLA CAMPAGNA DONA ORA

 

Commenta con il profilo Facebook

Commenti

© Copyright 2016 Fondazione La Stampa - Specchio dei tempi O.N.L.U.S. - CF 97507260012