A scuola con Daisy, tra biscotti e carezze: la pet therapy di Specchio alla Andersen

Di Angelo Conti
Pubblicato su La Stampa il 10 ottobre 2019

“Benvenuta Daisy”. Ieri mattina, alla scuola dell’infanzia Andersen, la scritta campeggiava nell’androne della scuola. Lei, Daisy, 6 anni, immacolata golden retriever, sarà la protagonista del primo ciclo di pet therapy che parte, in questo anno scolastico, in 15 scuole torinesi: dovrà aiutare un bambino di 5 anni, fortemente ipovedente, a trovare un legame più forte con i suoi compagni. L’iniziativa, finanziata da Specchio dei tempi, è rivolta ai bambini con problemi che frequentano le scuole d’infanzia e primaria della città: quest’anno scolastico verrà compiuto anche un test su allievi delle scuole superiori. Alla Andersen, ad accogliere Daisy e Specchio dei tempi, c’era la dirigente scolastica Maria Antonietta Roma, entusiasta del progetto: «Sono una neo preside ma ho lavorato a lungo, da docente, quando ero al Liceo Cavour, con Specchio dei tempi, nel settore dell’alternanza scolastica. Sono felice che quanto fatto di bello allora, possa continuare in questa nuova iniziativa».

Il progetto è realizzato dall’Associazione Aslan, la cui presidente è Antonia Tarantini, pedagogista: «Le richieste erano state molte di più, ma abbiamo dovuto scegliere, anche in relazione al tipo di disabilità che presentavano i bambini ed i ragazzi da aiutare. Ogni ciclo prevede 8 incontri della durata di 1 ora. I vari cicli si svilupperemo gradualmente da ottobre a giugno». Alla Andersen seguiranno la Gobetti (primaria, da oggi, 10 ottobre), il Colombatto (secondaria, dal 16 ottobre), la Scalarandi (primaria, dal 16 ottobre). Poi la Kennedy (primaria), la Salgari (primaria), la Berta (primaria), la Walt Disney (infanzia), Freinet Rivoli (primaria), Regina Margherita (superiore), Padre Gemelli (primaria), Margherita di Savoia (primaria), Torino II (primaria), San Mauro (primaria), Chiovini (primaria).

[wds id=”98″]
(Foto di Daniele Solavaggione)

«Nel progetto sono coinvolti pedagogisti, psicologi, veterinari, coadiutori ed otto magnifici cani”. Intanto il piccolo M., 5 anni, ipovedente, ieri ha incontrato Daisy per la prima volta, gli ha offerto i “doni” preparati da tutte le sezioni della scuola d’infanzia, biscotti per cani compresi. Con lei e la sua conduttrice, Vivienne Fantone, ha cominciato un percorso che lo porterà a presentare il “suo” cane a tutta la classe. La sua maestra, Mary Zufolino, ieri lo ha accompagnato nei primi passi di questa avventura.

VAI ALLA CAMPAGNA DONA ORA

Partita la pet therapy di Specchio, 15 scuole coinvolte

Di Angelo Conti

Quest’anno abbiamo ricevuto davvero tantissime richieste e non è stato facile scegliere le 15 scuole in cui programmare la nostra attività. Stamattina siamo partiti con la prima seduta alla scuola d’infanzia Andersen, con la new entry Daisy che si è comportata benissimo, dopo qualche spavento di fronte a venti piccoli fantastici bambini. Grazie alla docente e alla conduttrice Vivienne. L’attività in 15 scuole si affianca a quelle nelle case di riposo, nei Caffè Alzheimer e all’Istituto dei tumori di Candiolo. Tutti progetto sorretti economicamente da Specchio dei tempi.

 

Pet therapy, la nuova golden Daisy nelle scuole d'infanzia

Di Angelo Conti

Questa in foto è Daisy, uno dei nuovi arrivi dell’Associazione Aslan. Quest’anno, nel programma di pet therapy destinato a 15 scuole torinesi, completamente sostenuto finanziariamente da Specchio dei tempi, avrà un ruolo importante: dovrà occuparsi dei più piccoli, dei bambini delle scuole d’infanzia colpiti da disabilità.


E sarà proprio lei, con la pedagogista Antonia Tarantini e la sua conduttrice Vivienne Fantone, ad aprire, il 10 ottobre, la stagione 2019-2020 alla scuola d’Infanzia Andersen di via Stelvio 45 a Torino.
La squadra dei cani impiegati da Specchio dei tempi è intanto salita a otto, sei dei quali golden retriever.

VAI ALLA CAMPAGNA DONA ORA

Ripartita la pet therapy per i malati di Alzheimer

Articolo di Angelo Conti

Completamente sostenuta da Specchio dei tempi, è ripartita ieri (dopo la pausa estiva) l’attività a sostegno dei malati di Alzheimer e delle loro famiglie. Si tratta di una serie di incontri che vengono effettuati nei due Caffè Alzheimer di Torino. Ieri la “vernice” è stata in via Luserna di Rorà nel salone della palazzina dei Bagni Pubblici.
L’attività è gestita logisticamente dall’associazione Asvad e si avvale del personale e dei cani dell’Associazione Aslan.

-> Clicca qui per vedere il video di Daniele Solavaggione pubblicato su La Stampa il 18 settembre 2019

Pet Therapy, scelte le 15 scuole, si partirà il 10 ottobre

Articolo di Angelo Conti

Questa settimana (con Noah in veste di consulente speciale) sono state scelte, fra le tante domande, le 15 scuole che, su tre turni, ospiteranno i cicli di per therapy nell’anno scolastico 2019 2020. Si tratta di 11 primarie, due scuole dell’infanzia e due scuole superiori. Tutte riceveranno una comunicazione nei prossimi giorni. Ogni ciclo di pet therapy prevede 8 sedute, con programmi mirati a seconda della disabilità dei bimbi e dei ragazzi coinvolti. La vernice sarà alla scuola dell’infanzia Andersen, con una piccola cerimonia di cui pubblicheremo presto il dettaglio.
Con Associazione Aslan, il legame con gli animali e Antonia Tarantini.

Pet school, prenotazioni entro il 7 settembre

Articolo di Angelo Conti

La Fondazione La Stampa-Specchio dei tempi continuerà ad offrire cicli di pet therapy alle scuole torinesi, destinati ad alunni colpiti da disabilità medie e lievi, anche nell’anno scolastico che sta per cominciare. La decisione, nonostante il rilevante impegno economico di questa attività, è stata assunta anche in considerazione delle tante richieste informali giunte da scuole di ogni grado. La selezione delle candidature e le valutazioni di opportunità e modalità di intervento saranno di competenza dello staff di pedagogisti e psicologi dell’Associazione Aslan coordinati dalla dott.ssa Antonia Tarantini. L’associazione garantirà il servizio con almeno cinque cani che agiranno singolarmente, sempre accompagnati da almeno due conduttori, fra cui un pedagogista o uno psicologo.


Tutti gli incontri verranno condotti secondo le linee guida sulla pet therapy rilasciate del Ministero della Sanità e con l’impiego di cani costantemente monitorati sotto il profilo veterinario.


Le richieste formali, a firma dei dirigenti delle scuole interessante, dovranno giungere alla Fondazione Specchio dei tempi ENTRO SABATO 7 SETTEMBRE. L’elenco delle scuole accettate (che saranno 15) verrà diffuso entro il 16 settembre e già nei giorni successivi sarà possibile l’avvio dei primi cicli, previa consultazione ed accordi con gli istituti prescelti. Posso fare richiesta scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo e secondo grado. La fascia di maggior efficacia è comunque, generalmente, quella delle scuole primarie.
Le candidature devono essere inviate all’indirizzo mail specchiotempi@lastampa.it. A questo stesso indirizzo vanno inoltrate eventuali richieste di ulteriori informazioni. E’anche possibile contattare lo 011.6568376, in orario di ufficio.

Grazie Hero, rimarrai per sempre nel mio cuore

Condividiamo la testimonianza di Antonia Napolitano, che dando voce al suo bimbo ci racconta l’esperienza con la pet therapy nelle scuole Salgari e Berta. Sono decine i piccoli con disabilità coinvolti nel progetto, in 12 istituti torinesi. Ecco perché questa iniziativa che realizziamo insieme agli specialisti di Aslan, è così importante.

Tutto è nato lì, a scuola: l’amore e la fiducia fra un bimbo ed un cane!
Quanta ansia e preoccupazioni all’inizio. Eppure, piano piano, martedì dopo martedì, le paure ed i fantasmi apparivano sempre meno pericolosi. C’era qualcosa di diverso, c’era qualcosa di sereno. Forse, semplicemente, hai iniziato ad esserci tu: Hero! Ogni martedì ti ho conosciuto un po’ di più, proprio lì, proprio a scuola. Mi hai fatto stare bene, mi hai fatto sorridere. Mi hai reso belle le giornate in cui mi sentivo preda dell’ansia. Mi hai fatto sorridere… Ora, devo salutarti ma rimarrai sempre li nel posto che ti ho riservato, nel mio piccolo cuore di bimbo di cioccolata!
Grazie Hero.

VAI ALLA CAMPAGNA DONA ORA

Alla Berta e alla Salgari l'arrivederci dei cani Holly e Hero

Articolo ed immagini di Angelo Conti

[wds id=”78″]
 

Ieri mattinata speciale alle scuole Salgari e Berta dove si è concluso il ciclo di pet therapy 2018-2019. Holly ed Hero hanno salutato i bambini, con momenti di commozione vera e consegna di regali agli ormai amati quattrozampe. La Salgari è stata, l’anno scorso, la scuola pilota per la pet therapy scolastica a Torino, grazie alla disponibilità della dirigente Giovanna Caputo. E, sempre nell’ambito della Direzione Didattica Salgari, quest’anno alla Tolmino abbiamo sperimentato, per la prima volta, alla presenza anche dell’assessore alla Sanità Saitta, la pet therapy rivolta ai bambini dell’infanzia. Interventi delicati, pensati per aiutare i bambini con disabilità. Un successo che si ripete per un progetto sostenuto finanziariamente da Specchio dei tempi e realizzato dall’Associazione Aslan.

VAI ALLA CAMPAGNA DONA ORA

pet therapy anziani

Anche la pet therapy per i malati di Alzheimer

Articolo di Angelo Conti

La pet therapy contro l’Alzheimer. Specchio dei tempi ha aderito volentieri ad una richiesta dei Caffè Alzheimer di poter impiegare la pet therapy a supporto delle attività con gli anziani colpiti da questa crudele malattia. E così, da due settimane, i golden retriver dell’Associazione Aslan, e soprattutto il più esperto di tutti e cioè Noah, sono al lavoro in quella che è una iniziativa senza precedenti. E le conseguenze positive sono subito apparse tante. Siamo quindi particolarmente orgoglioso di finanziare la pet therapy anche in questo progetto, oltre che in 15 scuole torinesi, in 3 case di riposo ed anche all’IRCC di Candiolo.

Questo programma di sostegno alle famiglie dei malati di Alzheimer, che prevede anche incontri con medici e assistenza domiciliare,  è stato deciso dal CdA di Specchio dei tempi lo scorso giugno e viene  sviluppato con Davide Gallo (psicologo, referente progetto Alzheimer Caffè), Anna Maria Conte (presidente Asvad) e Monica Lanteri (psicologa Specchio dei tempi).

Grazie Hero e Gabriela, la Pet Therapy di Specchio raccontata da due docenti della Gobetti

Riceviamo e pubblichiamo molto volentieri questa lettera, arrivata questa settimana, che è una testimonianza ma anche un premio per l’attività della fondazione e per coloro che ci sostengono in questo nostro sforzo. Allo splendido Hero, ormai una star per decine e decine di bambini di tre scuole torinesi, una carezza speciale:

“Buona sera, a scrivere siamo due insegnanti della scuola primaria Gobetti di Torino. Oggi si è concluso il percorso di Pet Therapy per Simone, uno dei nostri bambini speciali che ha avuto l’onore di conoscere e lavorare con Antonia, Gabriela e Hero ell’Associazione ASLAN. Simone e Hero, tra giochi e coccole, con il prezioso supporto delle esperte, hanno regalato tante emozioni ai compagni e alle maestre.
Tanti sono stati i risvolti dell’attività sulla vita sociale ed emotiva di Simone… si nota in lui un aumento dell’autostima e fiducia in se stesso! La dolcezza e determinazione di Hero in sinergia con le alte competenze di Antonia e Gabriela hanno contribuito a potenziate l’attenzione di Simone e soprattutto il suo livello di autoregolazione! Simone instaurando con Hero uno speciale rapporto di rispetto e amore è divenuto – come lui stesso si definisce – un ottimo “capitano” per i suoi compagni di classe! UN GRAZIE DI CUORE a SPECCHIO DEI TEMPI PER AVERCI DATO LA POSSIBILITÁ DI VIVERE GRANDI EMOZIONI!? 

Con grande stima… le maestre Chiara Tappero e Rosa Maria Sala❤️GRAZIE HERO, GRAZIE GABRIELA”.

VAI ALLA CAMPAGNA DONA ORA

La pet therapy incontra i malati di Alzheimer

Oggi Specchio dei tempi inaugura un nuovo progetto!
“Amicizia, serenità e rispetto”. Queste le parole conclusive del primo “Alzheimer Caffè” dell’Associazione ASVAD, che ha visto protagonisti l’Associazione Aslan Pet therapy, con il dolce golden Noah, un gruppo di malati di Alzheimer e i loro familiari.
Il ciclo di incontri, grazie al supporto di cani addestrati e professionisti, prevede attività terapeutiche per dare sostegno a chi si trova ad affrontare questa difficile malattia.
Il progetto, completamente sostenuto economicamente da Specchio dei tempi, è una delle prime sperimentazioni in Italia, prevede per il 2019 una dozzina di incontri, che raddoppieranno, secondo un programma già stilato, nel 2020.

VAI ALLA CAMPAGNA DONA ORA

[LaStampa] Un fondo per la Pet Therapy in ospedali, scuole e ospizi

Articolo di Angelo Conti

E’ disponibile dai giorni scorsi, sui canali di raccolta delle donazioni per Specchio dei tempi, un fondo particolare (607) finalizzato a raccogliere offerte per sostenere la pet therapy nelle scuole, negli ospedali e nelle case di riposo. La richiesta è venuta dai nostri abituali donors che hanno espresso il desiderio di essere coinvolti in quella che è una operazione importante (attivata da Specchio dei tempi oltre tre anni fa), utile nei rapporti con bambini e malati, ma anche condotta con rigore scientifico, in linea con le precise indicazioni del Ministero della Sanità. La pet therapy di Specchio dei tempi è realizzata in stretta collaborazione con l’associazione Aslan, la cui attività è coordinata da pedagogisti, psicologi e medici veterinari. Continuo è il dialogo con i medici degli ospedali in cui interveniamo, ad esempio quelli dell’Istituto per la Cura del Cancro di Candiolo, dove svolgiamo attività di sostegno a malati sottoposti a chemioterapia. www.specchiodeitempi.org