Tredicesime oltre mezzo milione, dal Natale del Rotary 6.500 euro

La sottoscrizione di Specchio dei tempi ha superato quota 500.000 euro. I prossimi 20 giorni saranno cruciali per raggiungere quota 1 milione, che consentirebbe di aiutare 2000 anziani poveri e soli con 500 euro ciascuno. Tante le iniziative a sostegno dell’iniziativa, giunta alla sua 43esima edizione. Da segnalare il contributo arrivato dal Rotary che ha destinato alle Tredicesime i 6.500 euro, ricavato della cena natalizia del Distretto 2031 per iniziativa della Governatrice Antonietta Fenoglio. «Tra Specchio dei tempi e il Distretto 2031 – commenta il Governatore – non poteva che nascere un’operosa sinergia. A fronte di una fascia di popolazione sempre più numerosa, ma sempre meno protetta dall’incombere di nuove povertà, il Rotary non poteva rimanere silenzioso. La voce per rompere questo silenzio è stata quindi individuata nell’azione solidale verso gli anziani che Specchio dei Tempi meritoriamente intraprende ogni Natale».

Tutte le altre possibilità per donare su www.specchiodeitempi.org/donazio o telefonando al 011 65 68 376.

VAI ALLA CAMPAGNA DONA ORA

[LaStampa] Inaugurato a Pinerolo un ufficio della fondazione Specchio dei Tempi

Inaugurato questa mattina (mercoledì 31 ottobre), dietro al Duomo di Pinerolo in piazza San Donato 2, un ufficio della fondazione Specchio dei Tempi nel quale ogni mercoledì, dalle 9 alle 13, potranno rivolgersi le persone che hanno bisogno di un aiuto economico. Il progetto nasce in collaborazione con il Rotary, l’Acea, e l’appoggio della Pontevecchio e della Renolit Gor.
 

? Video Antonio Giaimo

Tredicesime dell'amicizia, toccati questa settimana €250.000

Articolo di Angelo Conti

Tredicesime dell’Amicizia, la sottoscrizione ha toccato questa settimana i 250.000 euro. Siamo dunque ad un quarto della somma necessaria per raggiungere l’obiettivo che ci siamo dati, quel milione di euro che starebbe a significare 2000 aiuti da 500 euro ciascuno agli anziani più poveri e più soli della città. Con consegna prevista entro Natale:

Specchio dei tempi ha attivato tutti i tradizionali canali per le donazioni, aprendo il consueto fondo 500 che raccoglie le offerte fatte con questa destinazione. In questi giorni sono arrivate negli uffici delle fondazioni anche le ultime richieste (lettere dei singoli interessati e segnalazioni di enti ed associazioni benefiche) che saranno ora attentamente vagliate e verificate. Come tutti gli anni la distribuzione vera e propria degli aiuti avverrà da inizio dicembre, appena pronti e validati gli elenchi definitivi, ma già adesso è possibile procedere ad erogazioni in situazioni di particolare emergenza, le prime già effettuate la scorsa settimana.

Quest’anno è previsto, per tutti coloro che effettueranno una donazione per le Tredicesime in via Lugaro 21, in via Santa Maria 6 e presso Reale Mutua in piazza Castello 111, l’omaggio di una confezione di “polenta dell’amicizia”, di produzione piemontese e macinata presso il Mulino di Piova (Castellamonte). Una eccellenza della nostra terra che è un piccolo segno di affetto verso i nostri donors che da 43 anni continuano a sostenere quella che è la più antica iniziativa solidale della città.

[wds id=”22″]
 
Come donare:
Anche quest’anno è possibile donare tutte le mattine allo Specchio Point di via Santa Maria 6 (a due passi da piazza Solferino, via Garibaldi e piazza Arbarello), dal venerdì al sabato compreso, fra le 9 e le 13. Qui ci si può presentare anche muniti di bancomat o carta di credito. Con assegno o in contanti si può anche versare nella Torre Littoria di piazza Castello presso gli uffici di Reale Mutua (accesso da piazza Castello 111 con ascensore dedicato). Di persona si può anche versare presso l’Ufficio Abbonamenti de La Stampa in via Lugaro 21 (anche con carta di credito o bancomat) dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 19 (sabato e domenica 16-19). Tramite banca (senza commissioni da tutte le agenzie di Intesasanpaolo) anche con bonifico sul conto corrente intestato a Fondazione – La Stampa Specchio dei tempi, via Lugaro 15, 10126 Torino, Iban: IT14 P033 5901 6001 0000 0117 200. Oppure tramite conto corrente postale numero 1035683943, intestato a Fondazione La Stampa – Specchio dei tempi. E’ possibile utilizzare la carta di credito anche con donazioni sul sito www.specchiodeitempi.org (dove sono disponibili informazioni sui nostri progetti aggiornate ogni giorno, e spesso più volte al giorno). E’ disponibile anche una app gratuita, raggiungibile da tutti i telefonini (basta digitare da uno store “specchio dei tempi”), attraverso la quale è possibile inviare contributi. Tutti i versamenti (esclusi quelli in contanti) sono fiscalmente deducibili.

Da mercoledì prossimo sarà infine possibile sostenere le Tredicesime anche da Pinerolo, dove la fondazione de La Stampa ha aperto nella centralissima Piazza San Donato (piazza Duomo) al numero 2, sotto i portici, lo Specchio Point Pinerolo. Una iniziativa che vede protagonista, insieme a Specchio, anche l’Acea e il Rotary Pinerolo. Tutti i mercoledì mattina (dalle 9 alle 13) verranno accolte famiglie in difficoltà per erogare aiuti esattamente come avviene a Torino, in via Santa Maria.

Specchio Point Pinerolo, apre domani in piazza Duomo

Articolo di Angelo Conti

Specchio Point raddoppia. S’inaugura domani a Pinerolo, alle 10, nella centrale piazza San Donato 2 (area Duomo), lo Specchio Point 2 realizzato in collaborazione con Acea e con il Rotary Club Pinerolo. L’ufficio, fronte strada, sotto i portici, sarà aperto tutti i mercoledì dalle 9 alle 13. Farà da punto di riferimento per le famiglie del Pinerolese in difficoltà (quindi non solo il capoluogo ma anche tutti i comuni della zona) per interventi di emergenza, in primis pagamenti di affitti e utenze. Qui sarà anche possibile effettuare versamenti a favore di tutti i progetti della fondazione. L’iniziativa è sostenuta dal contributo economico di Acea e dall’intervento di Specchio dei tempi, che si è assunto l’onere dei locali ed ha messo a disposizione il know-how. L’intervento del Rotary Club Pinerolo sarà invece concretizzato attraverso la presenza di una ventina di volontari che ruoteranno nella gestione dell’ufficio.


(Il video dello Specchio Point di Torino e l’articolo dell’inaugurazione)

Info: specchiotempi@lastampa.it; tel. 0116568376.

Specchio Point Pinerolo apre domani in piazza Duomo

Articolo di Angelo Conti

Specchio Point raddoppia. S’inaugura domani a Pinerolo, alle 10, nella centrale piazza San Donato 2 (area Duomo), lo Specchio Point 2 realizzato in collaborazione con Acea e con il Rotary Club Pinerolo. L’ufficio, fronte strada, sotto i portici, sarà aperto tutti i mercoledì dalle 9 alle 13. Farà da punto di riferimento per le famiglie del Pinerolese in difficoltà (quindi non solo il capoluogo ma anche tutti i comuni della zona) per interventi di emergenza, in primis pagamenti di affitti e utenze. Qui sarà anche possibile effettuare versamenti a favore di tutti i progetti della fondazione. L’iniziativa è sostenuta dal contributo economico di Acea e dall’intervento di Specchio dei tempi, che si è assunto l’onere dei locali ed ha messo a disposizione il know-how. L’intervento del Rotary Club Pinerolo sarà invece concretizzato attraverso la presenza di una ventina di volontari che ruoteranno nella gestione dell’ufficio.

Info: specchiotempi@lastampa.it; tel. 0116568376.

Imbrattato lo specchio point, continuiamo ad aiutare lo stesso

Articolo di Angelo Conti

Qualche simpatico amico ha deciso la scorsa notte di imbrattare targhe e muri dello Specchio Point di via Santa Maria 6H. Sulla targa della fondazione la scritta ODIO. Avvertiti i carabinieri e presentata denuncia, ora cercheremo di ripulire tutto. Ma intanto anche stamattina allo Specchio Point abbiamo ricevuto 12 famiglie indigenti, per cercare di dare loro una mano. Amore contro odio. A vincere saremo sempre noi.

Specchio Point aperto il sabato mattina per raccogliere donazioni

Articolo di Angelo Conti

Lo Specchio Point di via Santa Maria 6, a due passi da piazza Solferino, da via Cernaia e da via Garibaldi, resterà aperto tutte le mattine dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 13, anche per accogliere i versamenti a favore delle Tredicesime dell’Amicizia di Specchio dei tempi. In particolare la mattina del sabato sarà esclusivamente riservata alle donazioni. In via santa Maria gli operatori di Specchio saranno a disposizione di tutti per aggiornamenti sui progetti che la fondazione sostiene a Torino, in Italia e anche nel mondo. Le Tredicesime dell’amicizia giungono quest’anno alla 43esima edizione consecutiva. L’obiettivo è quello di raccogliere 1 milione di euro per poter distribuire 2000 aiuti da 500 euro ad altrettanti anziani poveri e soli. Entro il Natale. Ogni eventuale eccedenza, oltre il milione di euro, verrà destinata per le famiglie.

CLICCA QUI

Tredicesime, da 43 anni la solidarietà di Torino per gli anziani più poveri e soli

Quarantatre edizioni, quasi 70.000 aiuti consegnati, una raccolta pari a circa 26,5 milioni di euro (attualizzata ad oggi). Sta in queste cifre il miracolo delle Tredicesime dell’Amicizia di Specchio dei tempi. Nata nel 1976 da una idea della leggendaria suor Pierina (ancora attiva oggi nei quartieri più degradati di Torino) recepita da un giornalista de La Stampa, Marco Marello, l’iniziativa trovò nel capocronista, Ferruccio Borio, un immediato sostenitore. Da allora è stato un appuntamento che Specchio dei tempi ha riproposto ogni anno. Sempre con un successo garantito dalla generosità dei piemontesi.

Sottoscrizione che ha maggior valore e maggior peso soprattutto negli anni difficili, come questi. Anni in cui la crisi colpisce i più deboli, e per questo anche gli anziani. Persone che si trovano, spesso, con una pensione davvero minima, sempre più inadeguata di fronte alle maggiori spese. In più gli anziani sono “senza voce”: non riescono né a protestare, né a lamentarsi. Spesso dissimulano grandi povertà con tratti di orgoglio. Ecco così evidente, anche quest’anno, la necessità e l’attualità delle Tredicesime dell’Amicizia, pur in un contesto di crisi che vede aumentare le richieste di aiuto e diminuire le possibilità dei donatori.

Le richieste ci sono già arrivate e stanno in centinaia di lettere sulle scrivanie di Specchio. Richieste a volte espresse con frasi disperate, altre volte con la ritrosia di chi non avrebbe mai voluto chiedere, ma che ora non ce la fa più. Sull’altro piatto della bilancia ecco l’affetto della città e dei nostri lettori per quanti hanno già superato i 65 anni e che, oltre al peso dell’età, devono sopportare quello della solitudine, dell’indigenza, delle malattie.

Apriamo dunque, anche quest’anno, un’altra pagina di questa lunga storia di solidarietà. Il primo assegno fu, nel 1976, di 30.000 lire, versato a trenta anziani. Una cifra che oggi pare piccolissima ma che allora consentiva di acquistare il carbone per tutto l’inverno. L’assegno fu portato a 50.000 lire nel ‘78 ed a 100 l’anno dopo. Mentre il numero degli assistiti saliva rapidamente a diverse centinaia e poi superava il migliaio. Dall’80 si passò a 200.000 lire, dall’83 a 300, dall’85 a 400, dall’87 a 500, dal‘92 a 600 e dal‘98 a 700 mila lire. Con l’avvento dell’euro la cifra divenne 360 euro, sino al 2003 quando fu elevata a 400 euro. Ora il contributo è salito a 500 euro. E, con il passare del tempo, il numero degli anziani beneficiati ogni anno è salito sino a raggiungere quota 2000 su tutto il territorio piemontese. L’obiettivo di quest’anno dunque è nuovamente quello di raccogliere un milione di euro. Se questa cifra verrà superata verranno erogati ulteriori aiuti alle famiglie, che sono comunque quotidianamente sostenute attraverso i servizi dello Specchio Point di via Santa Maria 6H.

COME VERSARE. E’ aperta una sottoscrizione per le Tredicesime dell’Amicizia (Fondo 500). Ecco come si può contribuire:

▪️ Con un bonifico sul conto corrente intestato a Fondazione – La Stampa Specchio dei tempi, via Lugaro 15, 10126 Torino, Iban: IT14 P033 5901 6001 0000 0117 200
▪️Tramite conto corrente postale numero 1035683943, intestato a Fondazione La Stampa – Specchio dei tempi.
▪️Presso gli sportelli La Stampa in via Lugaro 21 a Torino (anche con carta di credito o bancomat) dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 19 (sabato e domenica 16-19). Oppure ancora presso lo Specchio Point di via Santa Maria 6, aperto dal lunedì al sabato (9-13) e a dicembre anche la domenica mattina.
▪️ Online su www.specchiodeitempi.org/tredicesime-dellamicizia con  carta di credito e prepagata.
▪️Attraverso la app ufficiale e gratuita, raggiungibile da tutti i telefonini (basta digitare da uno store “specchio dei tempi”)

Tutti i versamenti (esclusi quelli in contanti) sono fiscalmente deducibili. 

 

Nuovi orari allo Specchio Point

Dopo la pausa di agosto, lo Specchio Point di via Santa Maria 6/h ha riaperto lunedì 3 settembre con nuovi orari. E’ ripreso dunque il servizio di sportello per le persone in difficoltà, che vengono ricevute su appuntamento dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00. E’ necessario prenotarsi telefonando allo 011 5617323,  dal lunedì al venerdì dalle 12 alle 13.

 
Dal lunedì al venerdì, con orario 9-13, lo Specchio Point è aperto per raccogliere donazioni. In via Santa Maria (proprio dietro piazza Arbarello) si possono sostenere tutti i progetti della Fondazione, con contanti, carta di credito e bancomat.

Sola, senza lavoro, due figli: Specchio accanto alle mamme come Antonella

Articolo di Angelo Conti pubblicato su “La Stampa” del 13 agosto

Antonella (la chiameremo così) è una di quelle donne che non si danno mai per vinte. Giovane, forte, tenace ha alle spalle storie complicate: “Ho incontrato due uomini sbagliati, i padri dei miei due figli, un maschio e una femmina, 2 e 7 anni. Ho lasciato il primo quando ho scoperto che aveva problemi di droga, il secondo perché si ubriacava tutte le sere e dopo l’alcol erano botte. Situazioni insostenibili. Ma mi sono rimasti loro, i miei piccoli. Sola, con loro per mano, ho capito presto quanto fosse difficile sopravvivere, in una società che lascia sole le donne come me”.

A tante di queste donne non manca però la volontà di fare. “Certo. Personalmente non ho mai smesso un attimo di cercare lavoro. Ho il diploma di un istituto tecnico.  Prima dei bimbi ho fatto la commessa e l’impiegata. Me la cavavo bene. Poi, dopo i bimbi, ho avuto solo occasioni per brevissime sostituzioni. C’è poco da fare: al colloquio di lavoro ti chiedono quanti figli hai, e lì parte la prima smorfia, poi quando ti chiedono la loro età, parte la seconda. E in pratica il colloquio di lavoro finisce lì. Due bimbi piccoli stanno a significare varicelle, morbilli, influenze e tutto il resto… Con rischi di ritardi ed assenze dal lavoro delle mamme…”. E poi c’è pure il problema degli orari: “E’ vero che c’è il prescuola e il doposcuola, ma ci sono alcuni lavori che non è proprio possibile fare con i bambini piccoli”.

Una soluzione sono le nonne: “Già, la mia nonna è stata preziosa sino a quando non è mancata, due anni fa. Purtroppo mia madre è seriamente malata, passa frequenti periodi in ospedale, vive con un pacemaker e forse dovrà essere trapiantata di cuore. Insomma, non mi può certo essere di aiuto con i bimbi”.

Ma quali sono le entrate garantite dalla struttura sociale alle mamme come Antonella? “Ci sono 302 euro della carta Rei mensile più circa 40 euro al mese della Carta Acquisti. Quindi la mia disponibilità è di 342 euro al mese. Più il pacco viveri che ricevo di suor Cristina, di Casa Santa Luisa. I padri dei bambini non mi versano nulla. Il primo ha anche subito una ingiunzione dal giudice perché contribuisca con 200 euro al mese. Ma non ha adempiuto. Il secondo è praticamente sparito. Non riesco più a trovare nemmeno le sue tracce. Ovvio che così  si comincia a fare debiti, non si pagano più le bollette, e nemmeno l’affitto. Ma non è una questione di scelta. Io non scelgo di non pagare. Io semplicemente non posso”. Porte chiuse anche all’Atc: “Non basta essere due volte ragazza madre, con due figli piccoli e senza lavoro per avere un alloggio popolare…”.

La povertà è una brutta bestia da affrontare, soprattutto con i bambini piccoli. “La vita scolastica ha comunque un costo: è un problema persino acquistare le matite colorate. Non parliamo delle gite… Sotto Natale, praticamente cerco di non uscire di casa. I bimbi vedono le vetrine illuminate, i giocattoli, i regali. E io non posso comprare assolutamente niente per loro. Qualche volta per questo piangono. E sono momenti di dolore grandissimo anche per me”.

Specchio dei tempi ha inserito Antonella nel programma “Madri & figli”: riceverà 350 euro al mese per i prossimi tre mesi. “Un aiuto di cui sono profondamente grata ai lettori de La Stampa, che voglio ringraziare tanto”. Ma a 31 anni sta cercando soprattutto la fiducia di qualcuno. “Solo un lavoro potrà cambiare la mia vita, anche modesto, umile.  Non pretendo nulla di particolare e non ho paura di faticare. Perché io una ricchezza comunque ce l’ho: i miei bambini meravigliosi

Arrivato il 5×1000 2016, Specchio destina tutto agli anziani in difficoltà

Articolo di Angelo Conti

Venerdì pomeriggio l’Agenzia delle Entrate ha bonificato a Specchio dei tempi la cifra relativa al 5×1000 indicato dai contribuenti nel 2016 sui redditi 2015. Si tratta di 126.411 euro che la nostra fondazione ha scelto, come sempre negli ultimi anni, di destinare completamente alle Tredicesima dell’Amicizia, l’iniziativa che anche questo Natale ci vedrà sostenere 2000 anziani poveri e soli con un aiuto da 500 euro ciascuno. Ma si tratterà di raccogliere molto di più perché l’operazione ha un costo complessivo di 1 milione di euro.

 

 

VAI ALLA CAMPAGNA DONA ORA

Oggi chiude Specchio Point, riaprirà il 27 agosto

Oggi ha chiuso lo Specchio Point, il nostro sportello di aiuto in centro. Salutiamo i nostri ragazzi che vanno in ferie per due settimane. Il nostro ufficio distaccato di via Santa Maria riaprirà il 27 agosto.  Sempre operativa invece la sede centrale di via Lugaro 15 a cui è possibile rivolgersi via mail (specchiotempi@lastampa.it) o per telefono (011.6568229).