14 maggio 2018

Premio Sannino, alla Stratorino Specchio dona un defibrillatore

 

Articolo di Lucia Caretti pubblicato su La Stampa del 14/05/2018

Un lungo applauso commosso. Quando sale sul palco la famiglia Sannino, piazza Castello si ferma: è il momento di ricordare Alfonso, stroncato da un malore durante la Stratorino di un anno fa. “Sono sicura che ci stia guardando contento – dice la figlia Nastinca – avrebbe voluto questo”. Avrebbe voluto rivedere i suoi figli e la nipotina Jennifer, 7 anni, partecipare insieme alla gara che lui amava tanto. “L’aveva fatta un sacco di volte, siamo tornati per onorarlo”. E trasformare il dolore in speranza con un premio: un defibrillatore donato da Specchio dei tempi all’istituto Sella AALTO. Il 286° del progetto con cui la fondazione de “La Stampa” veglia sulla città. Scuole, campi sportivi, piscine, fermate della metropolitana, volanti della Polizia e gazzelle dei Carabinieri: adesso in memoria di Sannino sarà cardioprotetta anche la scuola superiore di via Braccini.

-> Clicca qui per leggere la cronaca di Lucia Caretti sulla StraTorino pubblicata su La Stampa completa di gallery foto e video

Alfonso era un ferroviere in pensione. “Sempre sorridente e con la battuta pronta”. Stava correndo al Valentino con moglie e figli, tutti al completo per la prima volta. Ieri mamma Assunta, Nastinca e il fratello Valerio sono tornati proprio lì dov’è successo. Poi al traguardo hanno voluto ringraziare “tutti quelli che ci sono stati vicino”. Nei prossimi giorni visiteranno la scuola vincitrice insieme a “Piemonte Cuore”, la onlus che da anni tiene centinaia di corsi negli istituti torinesi finanziati con il contributo di Specchio e la generosità dei lettori de “La Stampa”. “Questo defibrillatore è uno strumento di cultura, un libro aperto che ci ricorda che ognuno di noi può fare la differenza” ha spiegato durante la premiazione il presidente Marcello Segre. Quindi Nastinca ha dato appuntamento al prossimo anno: “Ci sarà il premio e noi saremo uno in più”. Mostra il pancione, il segno che la vita va avanti.

 

Cinquanta centesimi per ogni iscrizione alla Stratorino saranno devoluti a Specchio dei tempi per due progetti: aiuteremo i piccoli scampati all’Isis e le madri sole di Torino.

VAI ALLA CAMPAGNA DONA ORA

Condividi con i tuoi amici

Commenta con il profilo Facebook

Commenti

VAI ALLA CAMPAGNA DONA ORA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *