Specchio dei tempi Borse di studio dopo l'alluvione e Specchio dei tempi su...
27 Marzo 2012

Borse di studio dopo l'alluvione e Specchio dei tempi su Facebook

A sostegno delle famiglie dei comuni di Borghetto di Vara ed Aulla. Intanto è nato il gruppo degli amici della fondazione sul popolare social network

Vicini ai ragazzi, vicini alle scuole, vicini alle famiglie. Questo è da sempre un indirizzo importante, quando Specchio dei tempi si muove dopo un disastro ambientale. E così, anche dopo l’alluvione che ha colpito la Liguria e la Toscana alla fine dello scorso ottobre, la fondazione de La Stampa ha subito tenuto conto di queste prioprità. Ai comuni di Borghetto di Vara e di Aulla, che avevano patito gravi danni agli automezzi, sono stati donati due scuolabus ciascuno (a Borghetto di Vara anche una Fiat Sedici impiegata come auto medica e due Panda 4×4 per consentire una migliore assistenza degli abitanti delle frazioni più lontane e più difficili a raggiungersi).
Ma l’intervento non si è fermato qui. Specchio dei tempi ha infatti pensato di estendere anche a Borghetto di Vara e ad Aulla un’iniziativa già presa in alcuni comuni abruzzesi nel dopo terremoto: è stato attivato un programma di borse di studio biennali che aiuterà a Borghetto di Vara tutti gli alunni della scuola elementare e ad Aulla gli iscritti alla quarta ginnasio. Ogni ragazzo riceverà, per due anni, un assegno annuale da 500 euro. L’iniziativa è risultata particolarmente gradita perchè consente di essere tangibilmente vicini alle famiglie, alleviandole dagli oneri scolastici.
Per quanto riguarda Aulla si è trattato anche di incoraggiare le iscrizioni alla prima classe del percorso liceale in una cittadina significatamente impoverita dall’alluvione. Altri interventi (lavagne interattive e aule informatiche) sono attualmente allo studio, sempre in sintonia con le autorità scolastiche locali.
Un altro intervento di Specchio dei tempi, sempre nel contesto alluvionale ligure, ha riguardato Vernazza. Qui, su richiesta del Comune, la fondazione ha provveduto a garantire l’immediato acquisto di alcuni arredi urbani, che erano stati spazzati via dalla furia delle acque.

65
progetti attivi
33mila
persone aiutate
16.191
donazioni Covid
10.517.323 €
fondi raccolti

Aiutaci ad aiutare

Il tuo aiuto è importante
Dal 1955 doniamo speranza a chi soffre con progetti immediati e concreti a Torino, in Italia e nel mondo: quando c'è una emergenza noi ci siamo sempre.
Dona con bonifico bancario