Specchio dei tempi Contro la burocrazia per ricostruire in fretta
24 Luglio 2012

Contro la burocrazia per ricostruire in fretta

L’impegno di Specchio dei tempi a Sant’Agostino in Emilia dove è una gara contro il tempo con l’obiettivo di riportare i bambini presto a scuola

La nostra promessa è stata ferma e chiara: i lettori de La Stampa ricostruiranno in fretta (e con gli standard di eccellenza già adottati nelle Marche, in Umbria, in Molise e in Abruzzo) la scuola elementare di Sant’Agostino, frazione San Carlo, in Emilia. Per fare questo l’impegno non è mancato dal primo minuto. Ci siamo affidati, come sempre, ad un’azienda torinese, la Focagroup dei fratelli Oggero, ed al lavoro dei suoi dipendenti nei due stabilimenti a Villarbasse ed in Lettonia (dove viene trattato il legno necessario per la costruzione).
Mentre il Genio Militare provvedeva, nelle scorse tre settimane, ad abbattere completamente quanto era rimasto della vecchia scuola (costruita nel Trentennio), Focagroup cominciava la preparazione dei materiali necessari per il cantiere. Preparazione che è continuata secondo la tempistica prevista con l’obiettivo di iniziare la costruzione in loco fra la fine di agosto ed i primissimi giorni di settembre.
Intanto il Comune di Sant’Agostino si è dato da fare, affrontando ovvie difficoltà operative e comprensibili lentezze legate alla totale inagibilità del Municipio (poi abbattuto nei giorni scorsi) e affidando ad un team di giovani tecnici locali la progettazione del battuto di cemento (su cui sorgerà la scuola in prefabbricato pesante, tecnologia Casaclima, classe A). Intanto in queste settimane si stanno affrontando complessi passaggi burocratici (ad esempi quelli relativi agli accertamenti geologici di un terreno che è stato in parte modificato dalle scosse). Mentre Edf-Fenice, l’azienda italiana che fa parte del colosso energetico francese, sta lavorando alla realizzazione dell’impianto di riscaldamento e di produzione energia e di illuminazione (all led).
Intanto continuano le iniziative di sostegno alla costruzione della scuola. Giovedì scorso, nel Giardino dell’NH Hotel Lingotto Tech c’è stato il Charity Dinner realizzato in collaborazione con la direzione del prestigioso hotel, progettato da Renzo Piano negli spazi della storica sede Fiat: qui MonnyB ha ospitato una grande Chef per gustare una cucina d’autore “al femminile”, ma soprattutto per contribuire, in modo conviviale, a fare del bene. Altri “momenti benefici” sono previste da fine agosto, per accompagnare anche la costruzione della scuola che, se non ci saranno intoppi burocratici, contiamo di concludere entro la fine di novembre.
www.specchiodeitempi.org

65
progetti attivi
33mila
persone aiutate
16.191
donazioni Covid
10.517.323 €
fondi raccolti

Aiutaci ad aiutare

Il tuo aiuto è importante
Dal 1955 doniamo speranza a chi soffre con progetti immediati e concreti a Torino, in Italia e nel mondo: quando c'è una emergenza noi ci siamo sempre.
Dona con bonifico bancario