Specchio dei tempi Inaugurata la terza scuola a Cugnoli Concluso l'intervento in Abruzzo
28 Febbraio 2010

Inaugurata la terza scuola a Cugnoli Concluso l'intervento in Abruzzo

Taglio del nastro venerdì 26 febbraio anche l’ultima scuola a Cugnoli: materne, elementari, medie, mense, refettori, aule tecniche – In dieci mesi concluso l’intervento di Specchio dei tempi in Abruzzo

ANGELO CONTI

La Fondazione La Stampa-Specchio dei tempi ha concluso, in appena 10 mesi, il suo intervento in Abruzzo, in aiuto delle popolazioni colpite dal sisma dello scorso aprile. Con l’inaugurazione del complesso scolastico di Cugnoli è stato posto l’ultimo tassello ad un’operazione che ha visto la costruzione di un poliambulatorio presso l’Ospedale Civile de L’Aquila, un complesso scolastico (materne, elementari, medie, mense, refettori, biblioteca) a Barisciano, un complesso scolastico a Poggio Picenze (media, mensa e refettorio) ed ancora un complesso scolastico a Cugnoli (materne, elementari, medie, mense, refettori, aula informatica). Immediatamente operativo il poliambulatorio (che dallo scorso giugno ha già ospitato oltre 8000 visite mediche), le scuole hanno tutte aperto i battenti fra la fine delle vacanze di Natale e metà febbraio, offrendo strutture modernissime a circa 470 bambini. Ultimo edificio scolastico ad entrare in attività è stato quello di Cugnoli, in contrada Santa Maria del Ponte, in una splendida cornice di ulivi. Qui i ragazzi (provenienti, oltre che de Cugnoli, anche da Corvara, Pietranico e Alanno) sono entrati a metà febbraio e l’inaugurazione ufficiale si è svolta venerdì scorso. Dallo scorso aprile, circa 190 bambini, erano costretti a frequentare le lezioni in locali di fortuna: case private, capannoni industriali, sale di ristoranti, uffici dismessi e persino una discoteca.
La struttura in legno, tutta su di un piano, antisismica e costruita con tecnologia clima A (quindi a bassissima dispersione termica) dalla Focagroup di Villarbasse, con superficie di 1000 metri quadrati (cucina completamente attrezzata compresa), è costata poco più di 1 milione di euro (una parte dei 3,25 milioni di euro raccolti fra i lettori de La Stampa con importanti contributi da Regione Piemonte, Credit Suisse, Associazione Culturale Italiana di New York, Amiat e Fenice). Dopo il taglio del nastro, i ragazzi hanno mostrato agli intervenuti un video, in cui attraverso immagini, commenti e interviste hanno raccontato i dieci mesi dal sisma, ripercorrendo le tappe della loro vita scolastica lontani dagli edifici resi inagibili dal terremoto del 6 aprile.
All’inaugurazione hanno presenziato il presidente della Provincia di Pescara, Guerino Testa, l’assessore regionale Carlo Masci, il prefetto di Pescara Paolo Orrei, il direttore dell’ufficio scolastico regionale Petracca, la dirigente scolastica Gizzarelli oltre al sindaco di Cugnoli, Lanfranco Chiola. Tutti hanno rivolto parole cariche di gratitudine per i lettori de La Stampa, ponendo l’accento sulla rapidità di esecuzione e soprattutto sulla qualità dell’opera realizzata. Per Specchio dei tempi era presente il presidente Roberto Bellato che nel suo intervento, dopo aver ripercorso la storia della fondazione, ha sottolineato la soddisfazione nel vedere finalmente questi ragazzi sereni, all’interno di una struttura tecnologicamente avanzata, con ampi spazi e con avanzate soluzioni di sicurezza.

65
progetti attivi
33mila
persone aiutate
16.191
donazioni Covid
10.517.323 €
fondi raccolti

Aiutaci ad aiutare

Il tuo aiuto è importante
Dal 1955 doniamo speranza a chi soffre con progetti immediati e concreti a Torino, in Italia e nel mondo: quando c'è una emergenza noi ci siamo sempre.
Dona con bonifico bancario