Specchio dei tempi L'ospedale per i bambini "speranza per la Somalia"
13 Marzo 2012

L'ospedale per i bambini "speranza per la Somalia"

I muratori lavorano anche la domenica, il ministro: «Grazie»

Ogni giorno, Claudio Gatti, il capoprogetto ad Hargeisa ci manda qualche scatto dei lavori dell’Ospedale Pediatrico. Quella che pubblichiamo è di sabato 10 marzo. In Somalia sabato e domenica sono giorni feriali. Il giorno festivo è venerdì, ma spesso i muratori vengono ugualmente in cantiere: «Pensiamo ai nostri bambini. Prima finiremo, prima sarà possibile curarli». Così resta confermata l’apertura per fine ottobre. Questo è il clima del Somaliland, angolo di Somalia dove la enorme povertà stimola la voglia di crescere, anteponendola persino alle conflittualità tribali.
Nei giorni scorsi, il ministro della sanità di questo stato, Hussein Mohamud Mohamed, ci ha ricordato una pecularietà dell’iniziativa di Specchio dei tempi, dell’Associazione Soomaalyia e della Marco Berry Onlus: «Era dalle guerra del 1993 che un’organizzazione internazionale non costruiva una struttura tanto importante nel nostro paese. Avete interrotto un lungo silenzio, per noi adesso c’è più speranza».

65
progetti attivi
33mila
persone aiutate
16.191
donazioni Covid
10.517.323 €
fondi raccolti

Aiutaci ad aiutare

Il tuo aiuto è importante
Dal 1955 doniamo speranza a chi soffre con progetti immediati e concreti a Torino, in Italia e nel mondo: quando c'è una emergenza noi ci siamo sempre.
Dona con bonifico bancario