5 marzo 2019

Madonna di Campagna, l’inclusione più difficile che c’è

 

Articolo di Angelo Conti

Specchio dei tempi non teme i progetti difficili. Quando tocca a noi, noi ci siamo. “Il villaggio che cresce” portato avanti al Moi, ex Villaggio Olimpico, è la dimostrazione che niente è impossibile quando si mette impegno e passione. Così ci è parso giusto, un anno fa, tentare lo stesso progetto anche a Madonna di Campagna, nell’area dell’associazione sportiva che porta questo nome, in strada Bellacomba 219. Qui esistono giganteschi problemi di convivenza: fra italiani e rom, fra italiani e immigrati nordafricani, fra nordafricani e rom, fra rom di strada Aeroporto e rom di via Germagnano. Fra queste lotte, che hanno portato anche a momenti violenti, Specchio dei tempi si sta impegnando (con Acmos e Lvia) per tracciare una strada verso la legalità, la civile convivenza, la speranza. Per dare un futuro onesto a bambini e ragazzi che potrebbero trovare altro nel loro orizzonte. Così costruiamo, ogni tanto, un tempo di festa, perchè l’integrazione può passare anche dai calci ad un pallone, da un momento di teatro, da una merenda tutti insieme.

Condividi con i tuoi amici

Commenta con il profilo Facebook

Commenti

VAI ALLA CAMPAGNA DONA ORA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *