Specchio dei tempi Quattro defibrillatori sulle auto dei carabinieri
15 Ottobre 2014

Quattro defibrillatori sulle auto dei carabinieri

ANGELO CONTI

Da ieri i defibrillatori corrono sulle gazzelle dell’Arma. Con i carabinieri non più soltanto impegnati a garantire la sicurezza e la legalità nelle strade, ma adesso anche in grado – all’occorrenza – di salvare delle vite umane. Specchio dei tempi e Piemonte Cuore, in piena sintonia con la disponibilità del Reparto Operativo e del Nucleo Radiomobile di Torino, hanno definitivamente avviato il progetto che consente ai militari di poter intervenire con i defibrillatori anche in caso di arresti cardiaci. La centrale 112 informa infatti, ogni sei ore, la centrale 118 delle aree interessate dai pattugliamenti delle gazzelle, rendendo così possibile una sinergia preziosa ed aumentando, sensibilmente, le possibilità di intervento. Che, in caso di arresti cardiaci, deve venire effettuato in tempi molti stretti, in una manciata di minuti.

La dimostrazione

Presenti i colonnelli Nicola Fozzi e Emanuele Caminada, oltre al presidente di Piemonte Cuore Marcello Segre e un responsabile di Specchio dei tempi, ieri mattina si è svolta, alla Caserma Pietro Micca, una dimostrazione relativa alle tecniche di cardiorianimazione. Poi i quattro defibrillatori hanno cominciato a pattugliare la città, pronti a salvare delle vite. I lettori de «La Stampa» hanno completamente finanziato, attraverso la Fondazione Specchio dei tempi, questa operazione, nel quadro di un intervento molto più ampio che prevede la collocazione di 150 defibrillatori negli istituti scolastici, negli impianti sportivi, ma anche nei punti di maggior presenza pedonale in città. Settantadue di questi defibrillatori sono già stati consegnati e sono attualmente operativi.

I corsi di addestramento

La donazione delle apparecchiature prevede anche una serie di corsi di addestramento nonché una garanzia della durata di otto anni e la sostituzione periodica delle costose batterie. Così da garantire per anni l’efficienza dei defibrillatori senza che si debbano sostenere ulteriori costi aggiuntivi. Tutti possono sostenere economicamente Specchio dei tempi in questo intervento a difesa della vita.

 Le informazioni sono reperibili sul sito www.specchiodeitempi.org oppure specchiotempi@lastampa.it oppure 011.6568376.

65
progetti attivi
33mila
persone aiutate
16.191
donazioni Covid
10.517.323 €
fondi raccolti

Aiutaci ad aiutare

Il tuo aiuto è importante
Dal 1955 doniamo speranza a chi soffre con progetti immediati e concreti a Torino, in Italia e nel mondo: quando c'è una emergenza noi ci siamo sempre.
Dona con bonifico bancario