Specchio dei tempi Quattro scuole “cardioprotette”
25 Febbraio 2014

Quattro scuole “cardioprotette”

Specchio dei tempi ha già dotato di defibrillatori il Primo Levi, lo Steiner sede e succursale, la Andersen di Settimo – Oltre al Palasport di Brandizzo Liceo Scientifico e Istituto tecnico Primo Levi

La consegna dei defibrillatori, dono dei lettori de La Stampa alle scuole torinesi, continua. Dopo il palasport di Brandizzo, gli istituti superiori Primo Levi e Albe Steiner (più la succursale di via Monginevro) è toccato anche alla prima scuola elementare, la Andersen di Settimo Torinese.

E le consegne continueranno anche nei prossimi giorni (all’istituto Maria Consolatrice di via Caprera il 27 febbraio e all’Istituto Faa di Bruno di via Le Chiuse il 7 marzo) . Intanto stiamo aspettando direttive dal Comune sulla donazione al Palasport Ruffini e, successivamente, a piscine fra cui la Monumentale (dove gioca la Iren Torino81, pallanuoto di serie A). La carenza di defibrillatori è dunque evidente nelle scuole, ma anche in quelle strutture sportive che – oltre ad ospitare sport agonistico d’eccellenza – sono sede di allenamenti per migliaia di ragazzi ogni settimana.

Marcello Segre, presidente dell’Associazione Piemonte Cuore Onlus che organizza i corsi per gli insegnanti, spiega che «La donazione del defibrillatore automatico (un Philips di tecnologia avanzata) viene completata dai corsi agli insegnanti per l’utilizzo dell’apparecchiatura e da incontri di divulgazione con gli allievi. Ogni defibrillatore è fornito con l’apposito “Punto Blu” a parete, nonchè con la manutenzione, le garanzie e le pile di ricambio per 8 anni».

65
progetti attivi
33mila
persone aiutate
16.191
donazioni Covid
10.517.323 €
fondi raccolti

Aiutaci ad aiutare

Il tuo aiuto è importante
Dal 1955 doniamo speranza a chi soffre con progetti immediati e concreti a Torino, in Italia e nel mondo: quando c'è una emergenza noi ci siamo sempre.
Dona con bonifico bancario