Specchio dei tempi Sindone, restaureremo anche l’altare del Bertola
5 Marzo 2013

Sindone, restaureremo anche l’altare del Bertola

La sottoscrizione fra i lettori ha già permesso di recuperare numerose opere

Dopo il rogo della Cappella della Sindone, avvenuto nella notte fra l’11 ed il 12 aprile 1997, Specchio dei tempi raccolse, fra i lettori de La Stampa, 644.299 euro con l’obiettivo di restaurare l’altare del Bertola ed alcuni gruppi scultorei. Con l’intento di ridare a Torino uno dei suoi luoghi più belli, suggestivi e carichi di storia I primi accertamenti dei tecnici furono negativi sulle possibilità di riportare l’altare all’antico splendore, fu insomma considerato perduto.

Così, Specchio dei tempi ha cominciato col finanziare una serie di altre opere, attraverso la disponibilità e la competenze dell’Associazione Amici di Palazzo Reale: l’ allestimento di laboratorio di restauro, la catalogazione di migliaia di frammenti raccolti sul luogo dell’incendio, la realizzazione di un sistema informatico per la loro gestione, il restauro dei sepolcri di Tommaso I di Savoia, di Amedeo VIII, di Carlo Emanuele II e di Emanuele Filiberto.

Oggi risultano ancora disponibili 100.089 euro che, grazie all’acquisizione di nuove tecnologie (inimmaginabili 16 anni fa), potranno adesso consentire anche il restauro dell’altare del Bertola. Questo intervento sarà attuato solo nel 2015 (prima dovrà essere completata la riabilitazione strutturale, bloccata da lungaggini burocratiche e ricorsi al Tar) , ma alla fine l’altare tornerà quello di prima.

Aiutaci ad aiutare

Il tuo aiuto è importante
Dal 1955 doniamo speranza a chi soffre con progetti immediati e concreti a Torino, in Italia e nel mondo: quando c'è una emergenza noi ci siamo sempre.
Dona con bonifico bancario