Specchio dei tempi Tredicesima dell’amicizia Oltre un milione di euro!
3 Gennaio 2013

Tredicesima dell’amicizia Oltre un milione di euro!

Raccolti 1.086.174 euro – Tutti consegnati i 2000 aiuti da 450 euro agli anziani poveri e soli – Quasi 200.000 euro assegnati anche alle famiglie in difficoltà

Straordinari lettori de La Stampa. Anche quest’anno, anche di fronte alla crisi più dura dell’ultimo mezzo secolo, non hanno fatto mancare, a chi è più povero e più in sofferenza, la loro solidarietà. E, come è successo quasi sempre, tanta generosità ha permesso di superare con slancio l’obiettivo che ci eravamo dati. Come sempre, sotto Natale, ecco scattare la molla della generosità ed ecco arrivare, ai nostri sportelli ma anche attraverso i canali informatici (come ad esempio le carte di credito od i bonifici online) tutto il denaro necessario.

Come avrete letto nel titolo, è stato anche superato il milione di euro e la raccolta si è attestata, secondo gli ultimissimi calcoli, a 1.086.174. Esattamente 900.000 euro (la quota che corrisponde a duemila “tredicesime dell’amicizia” da 450 euro) sono già stati consegnati contestualmente ai versamenti. I restanti 186.174 euro (più quando dovesse ancora arrivare) verranno invece trasformati in almeno 300 aiuti, che verranno destinati o a indigenti che non avevano tutti i requisiti per ricevere le tredicesime (ad esempio persone con un’età inferiore ai 65 anni) oppure a famiglie in difficoltà, già segnalate nelle scorse settimane agli uffici della nostra fondazione. Il versamento di questi aiuti avverrà con la consueta rapidità, nella prima decade di gennaio, così da “agganciare” ancora in qualche modo il clima delle festività e rendere un po’ più sereno questo periodo per altre centinaia di famiglie.

 In questi giorni, in queste ore, stanno anche arrivando i ringraziamenti di chi ha ricevuto l’assegno: grafie incerte, a volte gigantesche per sopperire ad una vista sempre più debole, eppure ricche di umanità. Frasi di affetto di chi può dare solo quello, ma che lo dà com generosità. Lettere, biglietti, anche qualche mail che giriamo innanzitutto agli almeno 10.000 lettori de La Stampa che ci sono stati vicini, anche quest’anno, nell’impresa di rinnovare un gesto di amore ormai profondamente entrato nelle abitudini della città, nonostante la crisi, nonostante le tante difficoltà che tutti incontriamo, chi più chi meno, nei nostri bilanci domestici. Ma che soddisfazione, per i lettori e per noi, avercela fatta anche quest’anno…

Aiutaci ad aiutare

Il tuo aiuto è importante
Dal 1955 doniamo speranza a chi soffre con progetti immediati e concreti a Torino, in Italia e nel mondo: quando c'è una emergenza noi ci siamo sempre.
Dona con bonifico bancario