Specchio dei tempi Donato un ecografo per le “foto” ai nascituri all’Asl1 di...
17 Settembre 2021

Donato un ecografo per le “foto” ai nascituri all’Asl1 di Imperia

La Stampa, 17/09/21

La fondazione Specchio dei tempi ha donato un ecografo di ultima generazione alla Asl1. La presentazione del macchinario, che è già in funzione al poliambulatorio della Asl1 al Palafiori e fa filmati e foto in 3d e dinamici, è avvenuta ieri all’ospedale Borea con il direttore generale della Asl Silvio Falco, la vicesindaco e assessore ai Servizi sociali Costanza Pireri e, per Specchio dei tempi, Angelo Conti, che ha portato i saluti del presidente della fondazione, Lodovico Passerin d’Entreves.

«A gennaio – dice il dg Asl Falco, che è arrivato in Riviera proprio a inizio 2021 – ho conosciuto vari colleghi che lavorano in tante eccellenze del territorio. Ho chiesto una mano a Specchio dei tempi, che ha accettato. Qui poi abbiamo un punto nascita di valore, con circa 1200 parti l’anno. Il nuovo ecografo è già in funzione negli ambulatori al Palafiori».

«L’ecografia ha un ruolo fondamentale – spiega il dottor Roberto Conturso – per intercettare condizioni patologiche. Inoltre, doneremo una pen drive con la registrazione dell’ecografia alle mamme, anche perchè con il Covid non tutti i mariti possono entrare a seguire. Con questo ecografo il pubblico sarà al livello del privato».

«Specchio dei tempi è piemontese – spiega Angelo Conti – ma la Liguria è un “parente” stretto del Piemonte. Lo scorso anno abbiamo raccolto 11 milioni di euro per la sanità. Ed è stato bello riuscire a intervenire anche qui. Grazie anche a Samsung, che è stato un partner perfetto». Specchio dei tempi, fondazione legata a La Stampa, è infatti cresciuto e ha dato vita a Specchio d’Italia, che porta avanti altre iniziative per il giornali del gruppo Gedi. 

L’ecografo è ancor più utile visto che l’Imperiese è in controtendenza rispetto ad altre zone italiane: «50 parti in più dal 2019 al 2020 e 40 dal 2020 al 2021 – dice il primario di pediatria Riccardo Borea – Per il 2021 siamo in pratica a 1200 parti: come punto nascita ospedaliero siamo quello che in Liguria conta più parti».

Aiutaci ad aiutare

Il tuo aiuto è importante
Dal 1955 doniamo speranza a chi soffre con progetti immediati e concreti a Torino, in Italia e nel mondo: quando c'è una emergenza noi ci siamo sempre.
Dona con bonifico bancario