1 marzo 2020

Eredità e legati a Specchio, un aiuto che non finisce mai

 

di Angelo Conti

Eredità e legati sono contributi preziosi per sostenere le tante iniziative della fondazione La Stampa – Specchio dei tempi. Questi lasciti vengono impiegati seguendo le indicazioni fornite da chi ha voluto compiere questo gesto di solidarietà: il denaro ricevuto (o quello ottenuto dalle vendite dei beni ereditati) può infatti essere destinato ai bambini indigenti, ad apparecchiature ospedaliere oppure impiegato in uno dei progetti della fondazione. Per esempio le Tredicesime dell’Amicizia, a favore degli anziani più poveri. Oppure il progetto “Madri e figli”, a favore delle famiglie monogenitoriali. Oppure ancora una delle iniziative all’estero, come il Villaggio delle Bambine di Ibbawale in Sri Lanka o gli ambulanti mobili di Kawthaung in Birmania. In caso di mancata indicazione, le risorse vengono versate sul Fondo di Solidarietà da cui la fondazione attinge il denaro per compiere, ogni anno, centinaia di interventi a favore di famiglie indigenti. Ricordiamo, a questo proposito, che chi vuole beneficiare con un lascito la Fondazione Specchio dei tempi (via Lugaro 15, 10126, Torino) deve provvedervi con un testamento: eredità per lasciare l’universalità dei beni o una quota; legato per un determinato bene.

In ogni caso può essere utile rivolgersi ad un notaio. Info: 011.6568376.

–> Specchio ristruttura l’ospedale Regina Margherita grazie a un lascito

Condividi con i tuoi amici

Commenta con il profilo Facebook

Commenti

VAI ALLA CAMPAGNA DONA ORA