Calamità

Calamità

Per la gente dell'Ucraina

Cosa facciamo Calamità Per la gente dell'Ucraina
Aiuti immediati ai profughi della guerra
Tantissimi lettori ci hanno chiesto di fare qualcosa. Di salvare vite, di donare riparo e soccorsi, di offrire un primo aiuto concreto. E dare un segno di vicinanza alla gente dell’Ucraina martoriata dalla guerra. Così nei giorni più drammatici del conflitto, a febbraio, abbiamo aperto una ...

Tantissimi lettori ci hanno chiesto di fare qualcosa. Di salvare vite, di donare riparo e soccorsi, di offrire un primo aiuto concreto. E dare un segno di vicinanza alla gente dell’Ucraina martoriata dalla guerra. Così nei giorni più drammatici del conflitto, a febbraio, abbiamo aperto una raccolta fondi. In poche settimane sono arrivate migliaia di donazioni: ecco come le stiamo utilizzando.

A Cernivci, in Ucraina, abbiamo costruito un villaggio dove ogni giorno ospitiamo 1800 persone: famiglie che hanno perso tutto a causa delle bombe, a cui offriamo accoglienza immediata e un pasto caldo. Il centro offre 1500 mq coperti da tensostrutture con ambulatori, cucine, mensa, area giochi per i bambini, brandine per dormire. Si chiama “Villaggio Specchio d’Italia”, dal nome della nostra onlus sorella, Specchio d’Italia, e si trova a 30 km dal confine rumeno. Un progetto indispensabile, perché sempre più persone non vogliono lasciare le loro case. Non solo: centinaia di profughi accolti in Italia nelle prime settimane, ora chiedono di tornare in Ucraina, nelle zone del Paese dove si vive finalmente in sicurezza. Per questo abbiamo attivato un servizio di navette gratuite che favorisce il rimpatrio.

Nella prima fase dell’emergenza, invece, avevamo fatto partire dalla nostra sede di Torino decine di navette, bus e tir carichi di viveri e medicinali, che avevano raggiunto il confine con la Polonia e la Romania e poi accompagnato in Italia le famiglie in fuga dalla violenza. In questo modo abbiamo portato in salvo oltre 600 persone, e consegnato centinaia di tonnellate di aiuti umanitari. Nel cuneese e a Torino abbiamo attivato diversi centri di raccolta, dove cittadini e imprese possono continuare a donare i beni di prima necessità che vengono consegnati direttamente dai nostri furgoni.

A Torino inoltre è stata attivata una linea telefonica per gli sfollati accolti in Piemonte. In collaborazione con le volontarie del Consolato ucraino, abbiamo distribuito 1000 aiuti economici da 500 euro ciascuno. Per le donne sole e i loro bimbi abbiamo sviluppato un programma di assistenza e integrazione che si chiama “Forza Mamme Ucraine” e segue il modello di una esperienza analoga che da anni portiamo avanti a Torino. Offriamo corsi sportivi, momenti di gioco, visite in città e nei dintorni.

Queste iniziative vengono realizzate in sinergia con la Regione Piemonte, che ci ha incaricati di coordinare la raccolta fondi e lo sviluppo dei progetti solidali a favore degli sfollati.

09 Agosto 2022
Guerra Ucraina, cosa abbiamo fatto e cosa faremo
Angelo Conti Il 24 febbraio scoppia la guerra. Il giorno dopo Specchio dei tempi (con Specchio d'Italia) apre un fondo…
Leggi l'articolo
Mostra di più Chiudi
La tua donazione
Per la gente dell'Ucraina - Fondo 612 - Per la gente dell'Ucraina
50 €
100 €
200 €
Chi sei
Privato
Azienda
Ente
Dati anagrafici
Se inserisci i tuoi dati, la tua donazione sarà fiscalmente rilevante
Inserisci una mail valida, ti invieremo lì la ricevuta.
La tua dedica
Abbiamo una tradizione: pubblichiamo le donazioni che riceviamo e le dediche dei nostri donatori.
Le trovi tutte nella sezione Le vostre offerte. Come vuoi vedere la tua?
Attenzione: rileggi bene la tua dedica! Non sarà possibile modificarla.
Modalità di pagamento
PayPal  
Carta di creditoCarta di credito
Pagamenti sicuri con paypal e nexi

Photo gallery

Le vostre donazioni

News correlate

31/08/2022
Gli orfani di Mariupol dopo quasi due mesi rientrano in Ucraina
Leggi l'articolo
30/08/2022
Novara-Leopoli, tra i profughi partiti anche una donna con 10 figli
Leggi l'articolo
29/08/2022
Rientrano in Ucraina per l'inizio della scuola 26 orfani
Leggi l'articolo
26/08/2022
Il nonno di Kiev sta tornando a casa
Leggi l'articolo

Altri progetti dell'area "Calamità"

Calamità
Sommariva Bosco
Per l'allevatore di Sommariva del...
Per l'allevatore di Sommariva
Dona oradona-ora
Calamità
Provincia di Cuneo
Alluvione Piemonte
Aiutiamo gli abitanti dei paesi più colpiti
Dona oradona-ora
Calamità
Jeremee
Terremoto di Haiti
Soccorsi e cure per i feriti
Dona oradona-ora
Calamità
Marche
Terremoto Centro Italia
Scuola, palestra e imprese: ricostruiamo Arquata del Tronto
Dona oradona-ora
Calamità
Messico
Per i bimbi di Tochimilco
Dopo il terremoto, una nuova scuola sotto al vulcano
Dona oradona-ora
Calamità
Sri Lanka
Per i bimbi di Negombo
Vicini alle vittime degli attentati di Pasqua 2019
Dona oradona-ora
Calamità
Music for Peace
Kappa FuturFestival for Ukraine
Dona oradona-ora