Specchio dei tempi Ucraina, la storia di Yuri: “Ho portato la mia famiglia...
27 Giugno 2022

Ucraina, la storia di Yuri: “Ho portato la mia famiglia in salvo”

Elisabetta Rosso

“Sono partito da Kharkiv in macchina con mio figlio e mia moglie. Hanno fatto buona parte del viaggio abbassati sui sedili per non farsi vedere dai russi. Ho guidato veloce fino al confine polacco e li ho lasciati lì, in salvo”. Yuri, dopo aver percorso duecento chilometri, ha acceso l’auto ed è sceso a sud, a Cernivci.

“Io non potevo attraversare il confine, e così ho deciso di dare una mano”. Da quattro mesi lavora al centro di accoglienza costruito grazie alle vostre donazioni, gestisce l’arrivo dei rifornimenti alimentari, e sente sua moglie e suo figlio tre volte al giorno, “in realtà ogni volta che posso – dice con un sorriso che gli scappa dalle labbra – mi mancano tanto”.

Come donare per Yuri e i profughi Ucraini

Si può donare cliccando qui con carta di credito e Paypal. Oppure si può versare con un bonifico bancario sul conto corrente intestato a Fondazione La Stampa – Specchio dei tempi, via Lugaro 15, 10126 Torino, codice Iban IT67 L0306909 6061 0000 0117 200, indicando nella causale “Per la gente dell’Ucraina”.

Dona ora

Aiutaci ad aiutare

Ucraina
Per la gente dell'Ucraina
Aiuti immediati ai profughi della guerra