Specchio dei tempi La scialpinista Katia Tomatis ringrazia Specchio: "Il mio rifugio salvato...
23 Giugno 2020

La scialpinista Katia Tomatis ringrazia Specchio: "Il mio rifugio salvato dal vostro aiuto"

Di Barbara Morra
Pubblicato su La Stampa il 21 giugno 2020

«Sono riconoscente a chi ha dato il proprio contributo: vorrei ringraziarli uno ad uno. È stato un gesto fantastico e “chapeau” a chi ha avuto questa idea». Katia Tomatis, campionessa di sci alpinismo, gestisce il rifugio Malinvern in valle Stura: manifesta così la sua gratitudine per il contributo di 3 mila euro che riceverà per la sua attività dalla Fondazione La Stampa-Specchio dei tempi. È una dei 111 piccoli imprenditori vincitori del bando «La Granda che riparte».

«Gestisco questo rifugio da 8 anni – spiega la sportiva che da quindici mesi è diventata mamma della piccola Azzurra -. La ripartenza è stata ed è laboriosa soprattutto perché non c’è certezza sugli arrivi. Una delle poche cose sicure è che non faremo i numeri dello scorso anno. Abbiamo sempre avuto una clientela composta perlopiù da stranieri, in particolare tedeschi e francesi; lo stop per l’emergenza e le limitazioni ai viaggi si fanno sentire». Gli italiani vivono la montagna più come gita estemporanea o nel weekend mentre per gli stranieri si tratta del periodo di vacanze estive. «La scorsa settimana ha disdetto la prenotazione un gruppo di quaranta francesi – aggiunge Katia -. Non c’è da stupirsi: sarebbero dovuti arrivare qui con due pullman e i costi in questo modo aumentano. Spero di lavorare con gli italiani, anche se si tratterà di soggiorni “toccata e fuga”. Siamo partiti già in debito e questi soldi ricevuti danno fiducia e una boccata d’ossigeno».

LA STORIA DELLA SARTA DI CUNEO

COME SOSTENERE I PROGETTI DI SPECCHIO CONTRO IL VIRUS
Dal 9 marzo Specchio ha raccolto oltre 10 milioni di euro, con quasi 16 mila donazioni da tutto il mondo. Risorse che ogni giorno si trasformano in aiuti concreti e immediati: 1,1 milioni di dispositivi di protezione per gli operatori sanitari; 146 macchinari e attrezzature mediche donati agli ospedali piemontesi; tablet, kit igienizzanti e piattaforme di didattica online per le scuole; centinaia di sussidi alle piccole imprese torinesi e cuneesi. E migliaia di spese per gli anziani e le famiglie difficoltà, distribuite prima a Torino e ora in tutta Italia. Chi vuole sostenere la fondazione de “La Stampa” nella lotta contro il Covid-19, può farlo con  causale «Emergenza Coronavirus», Fondo 112.
▪️ 
Con carta di credito o prepagata qui sul nostro sito
▪️ Con un bonifico sul conto intestato a Specchio dei tempi, via Lugaro 15, 10126 Torino, IBAN: IT67 L0306909 6061 0000 0117 200, Banca Intesasanpaolo
▪️ Con un bonifico sul conto corrente postale 1035683943, intestato a Specchio dei tempi
▪️ Con Satispay (qui non occorre causale, ogni aiuto è automaticamente destinato alla lotta al virus)
▪️ Sulla piattaforma “ Rete del dono

DONA ORA

65
progetti attivi
33mila
persone aiutate
16.191
donazioni Covid
10.517.323 €
fondi raccolti

Aiutaci ad aiutare

Il tuo aiuto è importante
Dal 1955 doniamo speranza a chi soffre con progetti immediati e concreti a Torino, in Italia e nel mondo: quando c'è una emergenza noi ci siamo sempre.
Dona con bonifico bancario