“Vivere la squadra ti insegna che in certi momenti ci sono persone che hanno bisogno di te. E allora ti devi mettere a disposizione degli altri” . Barbara Bonansea dice che il suo momento è arrivato in questi giorni di Coronavirus: prima ha aiutato Specchio dei tempi lanciando una serie di aste benefiche e raccontando i progetti della fondazione sui social media. Poi ha deciso di impegnarsi in prima linea e fare la volontaria: per tutta l'emergenza aiuterà Specchio nelle consegne di forniture agli ospedali. Da un anno la 28enne stella del calcio femminile è accanto alla onlus de "La Stampa": è stata testimonial della ristrutturazione del day hospital oncologico del Sant'Anna, a favore delle donne che lottano contro il cancro. Ora sostiene i progetti di Specchio dei tempi per i sanitari che combattono contro il Coronavirus. In un mese di emergenza la fondazione ha già donato quasi 1 milione di dispositivi di protezione individuale e un centinaio fra macchinari e arredi a decine di ospedali piemontesi.

Barbara Bonansea
con Specchio dei tempi
e chi lotta contro il Coronavirus

#bb4specchio

Puoi donare anche con: 

>> Scopri tutti i progetti della Fondazione Specchio dei tempi <<

Chi è Barbara Bonansea

Attaccante della Juventus Women e della Nazionale Italiana, protagonista ai Mondiali di Francia 2019, dove ha segnato una storica doppietta nella partita inaugurale. È nata a Pinerolo, ha 28 anni e studia Economia. È cresciuta nel Torino per poi passare al Brescia. In bianconero ha vinto due scudetti e una Coppa Italia. In azzurro ha realizzato 24 reti in 62 presenze. Il giornale inglese The Guardian l'ha inserita - unica italiana - nella classifica delle migliori 100 giocatrici al mondo. I lettori de "La Stampa" l'hanno scelta come sportiva dell'anno 2019. È il volto simbolo di Nike per il calcio femminile italiano.

Seguitela sui suoi profili ufficiali Instagram e Facebook.

Sei un giornalista? Visita l'area PRESS

Voglio stare accanto alle donne che combattono il cancro. Vorrei dare loro un po’ della mia forza, un po’ della mia energia. Vorrei aiutarle a sorridere”. Barbara Bonansea è la testimonial di Specchio dei tempi per il progetto che la fondazione sta realizzando all’Ospedale Sant’Anna di Torino: una ristrutturazione da 1,2 milioni di euro, di tutti i 1050 mq del day hospital oncologico, comprese le sale della chemioterapia.

I lavori sono iniziati il 25 giugno e saranno conclusi entro marzo 2020, in tempo per la festa della donna. Procedono spediti e Barbara li sta seguendo da vicino: è venuta a palleggiare nel reparto per annunciare il suo impegno, poi ha visitato il cantiere e toccato con mano come le offerte si stiano trasformando in muri e mattoni. “Ho scelto di sostenere questo progetto perché mi piace lo stile di Specchio dei tempi: anche per me aiutare gli altri significa fare qualcosa di concreto” spiega la calciatrice. I locali che la fondazione sta rinnovando accoglieranno migliaia di donne ogni anno, che non saranno più costrette a spostarsi e potranno rimanere così all'interno del polo ginecologico torinese.

Bonansea è stata in campo con alcune alcune volontarie dell'ospedale che hanno già battuto il tumore: un allenamento insieme, tutte con la stessa maglia della onlus, per giocare a calcio e sostenere la raccolta fondi. "Questa è la mia squadra, la squadra di Specchio dei tempi e delle donne del Sant'Anna – ha detto l'attaccante - come tutte le squadre abbiamo bisogno di tifosi. Potete fare il tifo per noi con una donazione!".

Puoi donare anche con: 


LE ULTIME NEWS


© Copyright 2020 Fondazione La Stampa - Specchio dei tempi O.N.L.U.S. - CF 97507260012