Specchio dei tempi La Tredicesima ad Antonio, che a 72 anni dorme per...
12 Dicembre 2018

La Tredicesima ad Antonio, che a 72 anni dorme per terra

Articolo di Lucia Caretti

Lo chiameremo Antonio, chiede di rimanere anonimo. Non lo vuole far sapere a nessuno: da quando si è rotto il letto, dorme per terra. Qualche coperta e un cuscino, in mezzo alla sua stanza-salotto. “Facevo l’operaio. Sono stato messo in cassa integrazione. Ero giovane. Pensavo: accetto gli incentivi, mi compro l’automobile e trovo un altro lavoro”. Invece non è mai più ripartito e a 72 anni ogni sera si corica sul pavimento. Solo. La sua mamma centenaria è mancata, restano gli amici del gruppo di preghiera e a novembre il contributo di Specchio dei tempi. “Grazie, grazie, grazie. Adesso potrò aggiustare la lavatrice, pagare le bollette rimaste indietro, finire di dare il bianco”. A. non si vuole arrendere a quei muri lerci e qualche euro lo spenderà anche per restituire dignità alla sua casa popolare in Barriera di Milano.

Ci sono storie così, che fanno sentire piccoli, dietro i numeri giganti delle “Tredicesime dell’Amicizia”: 2000 anziani sostenuti con 500 euro ciascuno, ogni Natale, da 43 anni. L’obiettivo anche stavolta è raccogliere 1 milione di euro. A qualche settimana dalla scadenza siamo quasi a quota 700 mila. Le offerte immediatamente si trasformano in aiuti, che vengono consegnati dai giornalisti del quotidiano, ma pure da volontari e associazioni che da anni collaborano con Specchio. Ogni incontro è un’occasione per portare l’affetto dei lettori e ascoltare la gratitudine di chi attende per mesi la visita della fondazione. L’imbarazzo dei primi minuti passa in fretta: “Se qualche conoscente avesse bisogno – domanda A. dopo aver ricevuto la sua busta – posso accompagnarlo da voi?”. Nella sede di via Lugaro 15 e allo sportello di via Santa Maria 6H le richieste pervenute sono già quasi tremila. Lo scorso anno ne furono soddisfatte circa 2400.

VAI ALLA CAMPAGNA DONA ORA

65
progetti attivi
33mila
persone aiutate
16.191
donazioni Covid
10.517.323 €
fondi raccolti

Aiutaci ad aiutare

Il tuo aiuto è importante
Dal 1955 doniamo speranza a chi soffre con progetti immediati e concreti a Torino, in Italia e nel mondo: quando c'è una emergenza noi ci siamo sempre.
Dona con bonifico bancario