Virus, il Gruppo Di Viesto con Specchio: "30 mila euro per ringraziare Torino"

di Lucia Caretti

I fratelli Franco e Lino Di Viesto raccontano di aver deciso una sera, dopo aver parlato dell’Emergenza Coronavirus in famiglia. “Sentire che non ci sono le mascherine, che mancano i respiratori, ci ha fatto pensare di dover fare qualcosa subito. Così lo storico gruppo di concessionarie è sceso in campo accanto a Specchio dei tempi, per aiutare gli ospedali dove si combatte la pandemia. Una donazione di 30 mila euro per abbracciare medici, sanitari e malati a nome dei 300 dipendenti dell’azienda. E lasciare un messaggio: “In questo momento di difficoltà… #Noicisiamo”.

“La nostra offerta è un gesto di riconoscenza nei confronti della città che tanti anni fa ci ha accolto, con le nostre speranze e i nostri sogni” spiegano i due fratelli Franco e Lino. “Torino ha valorizzato gli insegnamenti di mamma e papà: rispetto per il lavoro e per il prossimo. Il pensiero e il ringraziamento vanno ai tanti torinesi che in questi giorni, senza risparmiarsi, continuano a lavorare per il bene della nostra comunità”.

I fondi affidati alla onlus si sono già trasformati in dispositivi di protezione individuale (Specchio ne consegna migliaia ogni giorno) e macchinari. Tac, ecografi, monitor: la fondazione ne sta acquistando e distribuendo decine a tutti gli ospedali della città e del Piemonte. Sono ormai quasi 10 mila i donatori che come il Gruppo Di Viesto hanno partecipato alla sottoscrizione lanciata dai lettori de “La Stampa”. Sono già stati raccolti quasi 8 milioni di euro: si può ancora sostenere il progetto e ogni giorno, qui e sui social media, se ne possono seguire gli sviluppi.

DONA ORA

DA 50 ANNI IL RIFERIMENTO PER L’AUTOMOTIVE

Il Gruppo Di Viesto è concessionario ufficiale di tutti i marchi del gruppo Volkswagen ed opera su Torino nel settore dell’Automotive da oltre 50 anni. I fondatori del Gruppo Di Viesto sono i due fratelli Franco e Lino Di Viesto i quali detengono il 100% delle azioni di tutte le società del Gruppo che ad oggi sono nove, con un fatturato totale globale di 240 milioni di Euro. Le società del Gruppo Di Viesto si occupano di vendita di autovetture nuove ed usate, di assistenza, carrozzeria nonché di vendita dei prodotti ad esse collegati ovvero pratiche auto, assicurazioni e finanziamenti, offrendo così un servizio a 360° ai propri Clienti.

Il Gruppo Di Viesto ha un totale di circa 300 dipendenti di cui 110 dipendenti sono collocati nel Service (assistenza e ricambi) con 35 mila riparazioni all’anno. L’affidabilità e la correttezza, l’organizzazione aziendale, il team di esperti professionisti che hanno come massima priorità ed obiettivo costante la soddisfazione del Cliente, unitamente al livello qualitativo dei nostri prodotti e servizi, rappresentano la nostra forza.

COME AIUTARE SPECCHIO DEI TEMPI

Chi vuole essere con Specchio dei tempi potrà farlo con donazioni online, quindi in totale sicurezza, con causale «Emergenza Coronavirus», Fondo 112Le donazioni sono possibili con carta di credito qui, con un bonifico sul conto intestato a Specchio dei tempi, via Lugaro 15, 10126 Torino, IBAN: IT67 L0306909 6061 0000 0117 200, Banca Intesasanpaolo oppure sul conto corrente postale 1035683943, intestato a Specchio dei tempi. E’ anche possibile usare l’applicazione Satispay (qui non occorre causale, ogni aiuto è automaticamente destinato alla lotta al virus). E’ infine possibile donare anche sulla piattaforma “Rete del dono”. Qui sul sito (e sulle pagine Facebook, Instagram e Twitter) vengono più volte al giorno pubblicati aggiornamenti sull’andamento della sottoscrizione e sulle attività della fondazione a contrasto del Covid-19.
Infospecchiodeitempionlus@lastampa.it; 011.6568376.

Coronavirus, Specchio non dimentica l'ospedale di Cuneo

Di Angelo Conti

Specchio dei tempi non dimentica Cuneo nella grande sottoscrizione popolare contro il Coronavirus. La fondazione de La Stampa ha infatti acquistato ieri per l’Ospedale Santa Croce e Carle un modernissimo ecografo Philips Sparq che verrà destinato al reparto di Rianimazione del dottor Locatelli e che verrà impiegato per l’assistenza ai malati di Coronavirus. L’apparecchiatura è accompagnata da una sonda Lumify che ne amplia il raggio di azione e che può, in alcuni casi, anche sostituirlo in alcune funzioni. La ditta fornitrice, la Veris di Torino, ha garantito tempi rapidi di consegna e Specchio dei tempi monitorerà, con la dovuta pressione, che la promessa venga mantenuta. La donazione di Specchio dei tempi all’Ospedale Santa Croce ha un valore complessivo di oltre 50.000 euro.

[wds id=”134″]
Intanto ieri sono proseguite le consegne della spesa agli anziani

Specchio dei tempi sta ricevendo richieste di aiuto anche da altri ospedali della Granda, fra cui Savigliano. Nelle prossime ore, verificate anche le disponibilità, verranno valutati ulteriori interventi. La sottoscrizione di Specchio dei tempi è vicina ai 7 milioni di euro, raccolti grazie ad oltre 7000 offerte. Tutti possono aiutare Specchio dei tempi in questa battaglia. Che ha l’obiettivo di agire con rapidità a favore di chi sta combattendo il virus in prima linea (ospedali, medici e infermieri) ma anche delle fasce più deboli, ad esempio gli anziani, che stanno vivendo questa situazione con maggior difficoltà.

COME DONARE
Chi vuole essere con Specchio dei tempi potrà farlo con donazioni online, quindi in totale sicurezza, con causale «Emergenza Coronavirus», Fondo 112Le donazioni sono possibili con carta di credito qui, con un bonifico sul conto intestato a Specchio dei tempi, via Lugaro 15, 10126 Torino, IBAN: IT67 L0306909 6061 0000 0117 200, Banca Intesasanpaolo oppure sul conto corrente postale 1035683943, intestato a Specchio dei tempi. E’ anche possibile usare l’applicazione Satispay (qui non occorre causale, ogni aiuto è automaticamente destinato alla lotta al virus). E’ infine possibile donare anche sulla piattaforma “Rete del dono”. Qui sul sito (e sulle pagine Facebook, Instagram e Twitter) vengono più volte al giorno pubblicati aggiornamenti sull’andamento della sottoscrizione e sulle attività della fondazione a contrasto del Covid-19.

Battaglio sostiene Specchio per la lotta al Coronavirus

Centomila euro per l’ospedale di Rivoli e gli ospedali torinesi. Battaglio, storico brand torinese della frutta, ha scelto di sostenere Specchio dei tempi. Un modo per aiutare chi lotta contro il Coronavirus in prima linea ed essere vicini a chi, in azienda, sta garantendo i turni nonostante l’emergenza. Spiega il gruppo: “La donazione è stata fatta a nome di tutti i nostri collaboratori come gesto di gratitudine nei loro confronti, specialmente nei confronti di chi opera quotidianamente nei magazzini: stanno continuando a lavorare in questo momento difficile per tutti“. 

Specchio dei tempi ha già trasformato la donazione in aiuti concreti: un ecografo per terapia intensiva e un elettrocardiografo sono stati consegnati martedì all’ospedale di Rivoli e vengono utilizzati quotidianamente per i malati di Covid-19. Altri macchinari sono stati ordinati grazie alla generosità di Battaglio e Specchio li consegnerà nei prossimi giorni, dandone notizia qui. Intanto la sottoscrizione della onlus prosegue: sono stati raccolti quasi 7 milioni di euro e tutti possono aiutarci.

Nella foto in alto i macchinari donati a Rivoli; sopra uno dei due magazzini di Battaglio, dove si continua a lavorare
FRUTTA ESOTICA DA 50 ANNI

Nata nel 1972 a Torino, Battaglio è tra le principali aziende di importazione e distribuzione in Italia di frutta esotica (in particolare banane, ananas, avocado, mango, papaya, passion fruit, lime e datteri) e frutta tradizionale in controstagione. Da quasi cinquant’anni Battaglio seleziona dalle zone più vocate del mondo i migliori prodotti seguendo tutta la filiera, dalla produzione al confezionamento, con attenzione e competenza maturata grazie ad un’approfondita conoscenza delle specifiche di ogni frutto, dai tempi di maturazione allo studio di soluzioni di trasporto ottimali per preservare il gusto e la qualità di ciascun prodotto. Grazie ai suoi viaggi, porta sulla tavola degli italiani tutta la vitalità, il sapore e i profumi della frutta esotica partendo proprio da un lungo e attento processo di selezione dei coltivatori più affidabili e delle piantagioni più vocate.

COME DONARE

Chi vuole essere con Specchio dei tempi potrà farlo con donazioni online, quindi in totale sicurezza, con causale «Emergenza Coronavirus», Fondo 112Le donazioni sono possibili con carta di credito qui, con un bonifico sul conto intestato a Specchio dei tempi, via Lugaro 15, 10126 Torino, IBAN: IT67 L0306909 6061 0000 0117 200, Banca Intesasanpaolo oppure sul conto corrente postale 1035683943, intestato a Specchio dei tempi. E’ anche possibile usare l’applicazione Satispay (qui non occorre causale, ogni aiuto è automaticamente destinato alla lotta al virus). E’ infine possibile donare anche sulla piattaforma “Rete del dono”. Qui sul sito (e sulle pagine Facebook, Instagram e Twitter) vengono più volte al giorno pubblicati aggiornamenti sull’andamento della sottoscrizione e sulle attività della fondazione a contrasto del Covid-19.
Infospecchiodeitempionlus@lastampa.it; 011.6568376.

DONA ORA

Virus, Autocentauro accanto a Specchio: "Uniti per aiutare chi lotta"

di Lucia Caretti

Centomila euro per sostenere gli ospedali torinesi. E una serie di furgoni messi a completa disposizione di Specchio dei tempi, che li sta utilizzando nelle sue consegne quotidiane ai sanitari e agli anziani in difficoltà. Autocentauro, il più grande gruppo Mercedes in Italia, ha scelto di starci accanto nella lotta contro il Coronavirus, con una importante donazione e un aiuto concreto.

“Siamo un’azienda piemontese: abbiamo il dovere di accompagnare chi è in prima linea nell’affrontare l’emergenza e chi aiuta ogni giorno” spiega l’amministratore delegato. Autocentauro ha una lunga storia e da anni un forte impegno nel sociale, in particolare nei confronti delle persone con autismo, che supporta in collaborazione con la onlus “Autismo e società”.

Oggi Specchio ha ritirato il primo mezzo e l’ha utilizzato per distribuire oltre 40 mila guanti: all’Unità di Crisi di Grugliasco, al Cottolengo, al Mauriziano e all’Amedeo di Savoia.

[wds id=”128″]

COME DONARE

Chi vuole essere con Specchio dei tempi potrà farlo con donazioni online, quindi in totale sicurezza, con causale «Emergenza Coronavirus», Fondo 112Le donazioni sono possibili con carta di credito qui, con un bonifico sul conto intestato a Specchio dei tempi, via Lugaro 15, 10126 Torino, IBAN: IT67 L0306909 6061 0000 0117 200, Banca Intesasanpaolo oppure sul conto corrente postale 1035683943, intestato a Specchio dei tempi. E’ anche possibile usare l’applicazione Satispay (qui non occorre causale, ogni aiuto è automaticamente destinato alla lotta al virus). E’ infine possibile donare anche sulla piattaforma “Rete del dono”. Qui sul sito (e sulle pagine Facebook, Instagram e Twitter) vengono più volte al giorno pubblicati aggiornamenti sull’andamento della sottoscrizione e sulle attività della fondazione a contrasto del Covid-19.
Infospecchiodeitempionlus@lastampa.it; 011.6568376.

DONA ORA