Un defibrillatore al Valentino per proteggere i runner

di Angelo Conti

Dopo la morte di un runner per arresto cardiaco, due settimane fa, ci sono arrivate tante richieste per avere un defibrillatore installato nel parco del Valentino. A dire il vero, Specchio dei tempi e l’Associazione Lorenzo Greco da due anni cercavano di collocarne uno in quell’area, sempre bloccati dalla burocrazia (prevalentemente comunale ma non solo). Ora ci siamo rivolti al Circolo Canottieri Cerea, e stamattina, domenica 24 gennaio, lo abbiamo installato e inaugurato. Si trova in una teca riscaldata, all’altezza del Circolo.

L’operazione, resa possibile dalla disponibilità del presidente del Cerea, Baruffaldi, ed anche da un gruppo di runners che tre anni fa avevano promosso una sottoscrizione, ha avuto una svolta dopo il malore che ha tolto la vita, due settimane fa, ad un podista proprio al Valentino. Grazie a Marcello Segre dell’Associazione Lorenzo Greco, “motore” di tutto, e ad Irina Chistol, che ci è stata vicina nella fase organizzativa.

Il nostro defibrillatore adesso sarà sempre disponibile per tutti: proteggerà i podisti e le migliaia di persone che ogni giorno frequentano il parco più importante della città. Senza altre perdite di tempo. Come piace fare a noi…

Covid, un defibrillatore per il pronto soccorso del Mauriziano

di Angelo Conti

La nuova area di pronto soccorso dell’ospedale Mauriziano, aperta ieri pomeriggio in emergenza, era priva di un defibrillatore per contrastare eventuali arresti cardiaci improvvisi, sempre possibili nei malati Covid. Specchio dei tempi è subito intervenuto con Piemonte Cuore (grazie a Marcello Segre) fornendo al pronto soccorso del Mauriziano, uno dei nostri defibrillatori automatici di scorta. Già operativo, dalle 13 di oggi, in un reparto che sta affrontando la drammatica ondata di cure e ricoveri.

Siamo in prima linea. Tutti giorni. Sempre. Chi vuole essere con noi può aiutarci donando qui.

Stratorino, donato un defibrillatore in memoria di Alfonso Sannino

Tutti possiamo salvare una vita  Stamattina abbiamo incontrato gli studenti del Sella Aalto insieme a Piemonte CUORE ONLUS, alla figlia e alla nipotina di Alfonso Sannino, il podista stroncato da un malore durante la Stratorino 2017. Per ricordarlo, i lettori de La Stampa e la sua famiglia hanno donato un defibrillatore all’istituto di via Braccini. “Mio papà è crollato a terra e non sapevo cosa fare” ha spiegato la figlia Nastinca. “E’ stata una sensazione terribile e abbiamo voluto impegnarci perché questa cosa non capiti più”. Con il corso di cardioprotezione iniziato oggi, i ragazzi sapranno aiutare chiunque si trovi in difficoltà accanto a loro ?

? Giorgio Nota
[wds id=”49″]
 
 

Lo Specchio Point è cardioprotetto

di Angelo Conti

Lo Specchio Point di via Santa Maria 6 (a due passi da piazza Arbarello e piazza Solferino) è da oggi cardioprotetto. È dotato di defibrillatore e  nel week-end tutto lo staff ha completato l’addestramento al suo uso presso la sede di Piemonte Cuore. Siamo dunque pronti anche alle emergenze.

Piscina Cecchi, entro 24 ore Specchio sostituirà il defibrillatore rubato

di Angelo Conti

Nel raid della scorsa notte alla piscina Cecchi è stato rubato anche il defibrillatore donato da Specchio dei tempi. Il Comune, constatata l’assenza della apparecchiatura salvavita, ha deciso che la piscina resterà chiusa sino a quando non sarà rimpiazzato. Specchio dei tempi provvederà entro 24 ore a mettere a disposizione un nuovo defibrillatore con l’augurio, comunque, che le forze dell’ordine riescano a individuare ed a colpire i responsabili di gesti che, oltre a configurare reati gravi, denotano anche una stupidità davvero fuori dal comune.

⇒ 285 DEFIBRILLATORI DONATI DA SPECCHIO VEGLIANO SU TORINO
⇒DONA ORA PER SOSTENERE IL NOSTRO PROGETTO SULLA CARDIOPROTEZIONE