Compiti Magici, online il terzo tutorial con Luca Bono

Di Lucia Caretti

“Basta un pizzico di magia e la vostra cannuccia diventerà una vera bacchetta magica: capace di volare da una mano all’altra”. Com’è possibile? Lo spiega Luca Bono nella terza video-lezione di “Compiti Magici. Un progetto sviluppato dalla Fondazione La Stampa – Specchio dei tempi che vede protagonista il celebre illusionista e i docenti del Circo Amici della Magia di Torino. Ma soprattutto i bambini delle scuole elementari, che guardando i tutorial di Luca, Beppe Brondino e Nella Zorà, possono imparare i loro trucchi ed esercitarsi a casa. Un modo speciale di allenare la mente durante le vacanze.

GUARDA IL  VIDEO

Il corso prevede quattro appuntamenti e l’ultimo sarà il 24 settembre, quando su magia.specchiodeitempi.org sarà online la prossima puntata. Sullo stesso portale le famiglie possono caricare i video con le esibizioni dei baby maghi. I migliori saranno pubblicati e per chi realizzerà un video dopo ogni puntata è prevista una sorpresa finale.

+ Luca Bono accanto al piccolo Simone, che lotta contro una malattia di cui esistono 3 casi al mondo

Luca Bono con Simone: continua la battaglia per trovare una cura

Di Beppe Minello su “La Stampa” del 21/08/20

Ci sono imprese, sogni, desideri che sembrano impossibili da raggiungere e realizzare. Simone Desiato, 6 anni, afflitto da una rarissima forma di leucodistrofia che gli impedisce di correre, giocare e destinata ad aggravarsi se non si trova una cura, sogna solo di poter vivere una vita come tutti gli altri bambini. I suoi genitori, Katia e Alessandro, hanno rivoluzionato la loro esistenza per riuscire nella difficile impresa di donare una cura al loro bambino. Il desiderio di Luca Bono, 27 anni, di diventare pilota di Formula 1, s’è invece infranto in un brutto incidente con il go-kart. Ma nei lunghi mesi di ospedale, quando combatteva la noia con piccoli esercizi di illusionismo, ha posto le basi per diventare uno dei maggiori talenti magici della sua generazione, campione italiano a soli 17 anni e Mandrake d’Or, l’Oscar dell’illusionismo, due anni dopo.

Simone, Katia, Alessandro e Luca, complice Specchio dei tempi e la disponibilità del giovane artista, si sono incontrati: “Perché solo combattendo tutti insieme – dice Luca Bono – si possono superare le difficoltà dalle quali spesso emergono possibilità inattese”. Luca ha voluto conoscere Simone trasformando per un attimo il salotto di casa Desiato, dove il piccolo ha trascorso gran parte di questi mesi dominati dal lockdown, in un palcoscenico, come quelli che calca in giro per il mondo. Palline che scompaiono, corde che si spezzano e si ricompongono, carte da gioco che cambiano seme e colore e il sorriso di Simone che esplode ogni volta di meraviglia, felice. Così felice che mamma Katia non l’aveva mai visto: “Grazie” sussurra a chi gli sta vicino mentre il bambino guarda rapito le magie di Luca Bono.

Luca Bono ha voluto contribuire con il suo regalo di gioia alla raccolta fondi iniziata dai genitori e dalla comunità di Montanaro dove vive la famiglia Desiato e ora portata avanti anche da Specchio dei tempi per pagare i costi della ricerca necessaria per trovare una cura o, quantomeno, per fermare la leucodistrofia PMLD che affligge il piccolo Simone. Il bambino solo da poche settimane, dopo la paralisi del lockdown, è riuscito a riprendere tutte quelle attività, nuoto, fisioterapia, psicomotricità, che permettono al suo corpicino di limitare i danni provocati dalla malattia genetica rarissima (si contano appena tre casi al mondo) che colpisce la mielina, cioè la “guaina” dei conduttori dei neuroni che portano i comandi del cervello ai muscoli.

Ma non si è mai fermata la battaglia dei genitori e di Specchio dei tempi per raccogliere i fondi – 60-70 mila euro all’anno per due anni – necessari a finanziare la ricerca dell’unico specialista al mondo, il professor Kleopas di Cipro, che si è dedicato allo studio della leucodistrofia PMLD correlata al gene GJC2. La generosità dei lettori de La Stampa è stata ed è enorme: in un mese sono arrivati a Specchio 22.601 euro, con 202 donazioni. Fondi che nei prossimi giorni saranno bonificati ai genitori di Simone. E la raccolta continua: la battaglia non si deve fermare. 

Compiti magici, ecco come si fanno sparire gli oggetti

Di Lucia Caretti

Far sparire un anello? Tagliare una carta con le mani? Semplice, con i tutorial di Compiti Magici“, il corso della Fondazione La Stampa – Specchio dei tempi che svela i trucchi dei maghi. Un progetto dedicato alle scuole primarie, che prevede quattro appuntamenti, ogni 24 del mese, per tutta l’estate.

GUARDA IL  VIDEO

Le lezioni, a cura della star Luca Bono e dei docenti del Circolo Amici della Magia di Torino, sono disponibili su magia.specchiodeitempi.org, il portale dove le famiglie possono caricare le esercitazioni dei baby maghi. I migliori saranno pubblicati e per chi realizzerà un video dopo ogni puntata è prevista una sorpresa finale.

I compiti dell’estate diventano magia col maestro Luca Bono

Di Lucia Caretti
Pubblicato su La Stampa il 18 luglio 2020

Mattia ha sette anni ed è già un fuoriclasse. Impugna le forbici, ritaglia una mezzaluna sulla sua copia de “La Stampa”, poi apre il giornale e guarda dritto in camera: “Ecco qua, la quadratura del cerchio”. Il trucco della prima lezione di Compiti Magici, un gioco che il baby illusionista ha imparato perfettamente e ripete nel video inviato a Specchio dei tempi. Così funziona il nuovo progetto della onlus dei nostri lettori: ogni 24 del mese su www.magia.specchiodeitempi.org viene pubblicato un tutorial in cui tre professionisti svelano i loro segreti. Poi i bimbi devono esercitarsi a casa, farsi aiutare dai genitori e realizzare un video con le loro performance. I migliori vengono pubblicati e le prime clip sono online da oggi. Protagonista il piccolo Mattia e altri cinque giovani talenti torinesi.

GUARDA IL  VIDEO

Ma l’iniziativa si sta allargando a tutto il Piemonte e arriva ora anche ad Asti, dove il prof d’eccezione di Compiti Magici, la star Luca Bono, si sarebbe dovuto esibire solo un mese fa (ci tornerà nel 2021). Bono, 27 anni, è considerato l’erede di Arturo Brachetti ed è ormai un volto noto in tv. Ha studiato a Chieri e si è formato al Circolo Amici della Magia di Torino, academy conosciuta in tutta Italia con cui Specchio collabora da mesi per iniziative dedicate alle scuole. Proprio alla vigilia del lockdown, infatti, era stato lanciato “A casa dei maghi”, il programma con cui la fondazione de “La Stampa” puntava a far scoprire la magia a centinaia di studenti.

Un’esperienza interrotta dalla pandemia che prosegue ora online, con le lezioni curate da Bono e dai maghi del Circolo, Beppe Brondino e Nella Zorà. La prima è uscita il 24 giugno, e il prossimo sabato 24 sarà disponibile la seconda. Poi l’appuntamento si rinnoverà il 24 agosto e il 24 settembre, sempre su www.magia.specchiodeitempi.org, il portale dove le famiglie possono pure caricare le esibizioni degli aspiranti illusionisti. I video devono avere durata massima 90”. Per inviarli è necessario utilizzare WhatsApp seguendo le istruzioni presenti sul sito web.

VAI AI COMPITI

Per tutti i bimbi che realizzeranno quattro filmati (uno per ogni puntata) è prevista una sorpresa finale. E il divertimento è garantito. Dalla ginnastica per le mani ai numeri con le carte, nel corso s’imparano i trucchi con cui stupire amici e parenti al mare. Ma Specchio pensa soprattutto ai figli delle famiglie più fragili, che non andranno in vacanza, e in un’estate con i servizi di animazione ridotti al minimo avranno una preziosa alternativa alla tv. Un’alternativa che aiuta a crescere: “La magia è un’arte molto formativa – spiega Luca Bono – perché ci insegna che niente è impossibile. Tutto si può fare, ma bisogna capire come. E impegnarsi tantissimo”. 

I compiti a casa diventano magici con i tutorial online di Luca Bono

Di Cristina Borgogno su La Stampa del 02/07/2020

I compiti a casa? Quasi sempre lunghi, spesso noiosi, ma con gli insegnanti giusti possono diventare perfino una magia. A svelare il trucco è la nuova iniziativa per l’estate di Specchio dei tempi dedicata a tutti i bambini delle scuole primarie che, in vacanza, potranno cimentarsi nei «Compiti magici» proposti dal Circolo Amici della Magia di Torino. Il progetto, che andrà avanti fino a settembre, prevede quattro puntate (il 24 di ogni mese, il primo di giugno è già online) da seguire sul portale www.magia.specchiodeitempi.org per imparare, attraverso divertenti tutorial, trucchi e illusioni da veri prestigiatori.

Finanziato dalla onlus de La Stampa, partecipare a «Compiti magici» è semplicissimo: basta guardare le lezioni online, esercitarsi nei giochi dei maghi professionisti che, facendo un’eccezione alla regola d’oro – ovvero «un mago non fa mai due volte lo stesso gioco» – spiegheranno ai giovani praticanti i trucchi del mestiere, e infine realizzare un video della propria esibizione della durata massima di 90 secondi. Mamma e papà dovranno poi compilare una liberatoria e inviare i filmati utilizzando WhatsApp. I migliori saranno pubblicati sul sito; per tutti i bambini che seguiranno l’intero corso e parteciperanno con un video dopo ognuna delle quattro lezioni ci sarà una sorpresa finale a settembre.

SCOPRI IL PROGETTO

«La magia è un’arte molto formativa perché ci insegna che niente è impossibile – spiega Luca Bono, giovane prestigiatore torinese cresciuto al Circolo e considerato l’erede di Arturo Brachetti, fra i docenti del corso -. E se tutto si può fare, bisogna solo capire come e poi impegnarsi tantissimo. Siamo felici che la nostra scuola del Circolo Amici della Magia possa proporre quest’anno, grazie alla Fondazione La Stampa-Specchio dei tempi, i nostri compiti delle vacanze per diventare illusionisti e stupire amici e parenti. Questo progetto avvicina i più piccoli al mondo della magia: per ora in maniera virtuale, in attesa di poter tornare a ospitare i bambini, ma pure gli adulti, nella nostra magica sede».

E così per tutta l’estate, tra esercizi di ginnastica delle mani e segreti da veri prestigiatori, i giovani maghi potranno allenarsi e imparare come «far quadrare un cerchio», risolvere difficili rebus e rompicapo o magari «leggere nella mente» indovinando le carte. Sicuramente avranno un’occasione per divertirsi e lasciare tutti a bocca aperta. Ad affiancare nel lavoro di scuola Bono, 27 anni e un lungo curriculum di show dal vivo e in televisione, ci sono altri navigati maghi del Circolo come Beppe Brondino e Nella Zorà, già protagonisti di «A casa dei maghi», il programma con cui Specchio ha fatto scoprire la magia a centinaia di studenti lo scorso inverno. Il regolamento completo dell’iniziativa «Compiti magici» è disponibile su www.magia.specchiodeitempi.org.

Compiti Magici, la prima lezione del progetto di Specchio con l'illusionista Luca Bono

Di Lucia Caretti

Il sogno di tutti i bambini è farli sparire: impossibile. Ma i compiti delle vacanze in alcuni casi possono diventare divertenti. Magici, addirittura, con i video che Specchio dei tempi lancerà a partire dal 24 giugno per accompagnare l’estate degli alunni delle scuole primarie. Da San Giovanni a settembre, l’iniziativa prevede quattro puntate e altrettanti tutorial, a cura del Circolo Amici della Magia. La fondazione de La Stampa li pubblicherà sul portale www.magia.specchiodeitempi.org per svelare i trucchi dei maghi ai più piccoli. E coinvolgere le famiglie in una sfida virtuale.

Per partecipare a “Compiti magici” non servono capacità particolari. Solo destrezza, costanza e passione. Il progetto è completamente finanziato dalla onlus dei lettori e funziona così: i bambini guardano le lezioni online, poi devono esercitarsi a casa negli stessi giochi e realizzare un video della loro performance, della durata massima di 90 secondi. I genitori dovranno quindi compilare una liberatoria e inviare i filmati. I migliori saranno pubblicati e tutti i baby-maghi che manderanno quattro video (uno per ogni tutorial) saranno premiati dalla fondazione. Il regolamento completo sarà presto disponibile su www.magia.specchiodeitempi.org, la pagina dove si potranno spedire i video, attraverso un semplice messaggio WhatsApp.

SCOPRI IL PROGETTO

Tra i docenti del corso ci sarà la giovane star torinese Luca Bono, l’illusionista considerato erede di Arturo Brachetti, cresciuto al Circolo. Bono ha 27 anni, prestigio internazionale e una lunga serie di show televisivi sul curriculum. Alla vigilia del lockdown aveva incontrato gli allievi di “A casa dei maghi”, il programma con cui Specchio stava facendo scoprire la magia a centinaia di studenti. Quell’esperienza, interrotta dalla pandemia, prosegue ora online. Gli alunni ritroveranno infatti Beppe Brondino e Nella Zorà, i maghi che avevano già conosciuto nelle lezioni al Circolo.

Dalla ginnastica per le mani ai giochi con le carte, i bimbi impareranno trucchi con cui stupire amici e parenti al mare. Ma Specchio pensa soprattutto ai bambini delle famiglie più fragili, che non andranno in vacanza, e in un’estate con i servizi di animazione ridotti al minimo avranno una preziosa alternativa alla tv. Un’alternativa che aiuta a crescere: “La magia è un’arte molto formativa – spiega Luca Bono – perché ci insegna che niente è impossibile. Tutto si può fare, ma bisogna capire come. E impegnarsi tantissimo”. 

I PROGETTI DI SPECCHIO DEI TEMPI
Dal 9 marzo Specchio ha raccolto oltre 10 milioni di euro, con quasi 16 mila donazioni da tutto il mondo. Risorse che ogni giorno si trasformano in aiuti concreti e immediati: 1,1 milioni di dispositivi di protezione per gli operatori sanitari; 146 macchinari e attrezzature mediche donati agli ospedali piemontesi; tablet, kit igienizzanti e piattaforme di didattica online per le scuole; centinaia di sussidi alle piccole imprese torinesi e cuneesi. E migliaia di spese per gli anziani e le famiglie difficoltà, distribuite prima a Torino e ora in tutta Italia. Chi vuole sostenere la fondazione de “La Stampa” nella lotta contro il Covid-19, può farlo con  causale «Emergenza Coronavirus», Fondo 112.
▪️ 
Con carta di credito o prepagata qui sul nostro sito
▪️ Con un bonifico sul conto intestato a Specchio dei tempi, via Lugaro 15, 10126 Torino, IBAN: IT67 L0306909 6061 0000 0117 200, Banca Intesasanpaolo
▪️ Con un bonifico sul conto corrente postale 1035683943, intestato a Specchio dei tempi
▪️ Con Satispay (qui non occorre causale, ogni aiuto è automaticamente destinato alla lotta al virus)
▪️ Sulla piattaforma “ Rete del dono

DONA ORA

Influencer accanto a Specchio, raccolti oltre 300 mila euro

di Angelo Conti

Duemiladuecentoventisei donazioni per circa 204.500 euro. Ieri sera il counter della sottoscrizione di Specchio dei tempi per l’«Emergenza Coronavirus» ha toccato questa cifra. E stamattina, con i primi accrediti dei bonifici, si sono già superati i 300 mila euro. Un anonimo ha staccato ieri un assegno da 100 mila euro. E ci sono state fondazioni ed aziende che hanno contribuito con cifre a 4 zeri. Ma a commuovere è l’incredibile sequela di offerte piccole, a partire da 2 euro, che riempiono le schermate dei video della fondazione.

C’è anche una ondata di giovani che ha scelto di sostenere Specchio dei tempi online, con le loro donazioni e soprattutto con il loro entusiasmo. Su Instagram siamo stati sommersi dalle «storie», piene di affetto e di speranza per i medici e gli operatori sanitari. Tra di loro ci sono anche professionisti dello sport e specialisti dei social media: una squadra di influencer capitanata dalla calciatrice Barbara Bonansea, dal videomaker Ludovico De Maistre e dalla sua Travel Film School, dal viaggiatore Daniel Mazza («MondoAeroporto»). Tutti volti che già da tempo sono testimonial della fondazione, come pure il mago Luca Bono. A loro si sono aggiunte la youtuber Eleonora Petrella, la blogger star di Instagram Laura Comolli, i surfisti della Surf Week. «Questo è l’unico modo che ho per dire grazie a chi sta lottando negli ospedali» spiega Bonansea a nome di tutti.

DONA ORA PER GLI OSPEDALI CONTRO IL CORONAVIRUS

Sono anche attivi i progetti di intervento. Ieri abbiamo ordinato alla Diasorin due apparecchiature di assoluta avanguardia per la lettura quasi istantanea dei tamponi faringei. Strumenti che consentiranno di evitare le lunghe attese delle precedenti procedure. Contiamo di consegnarli entro 48/76 ore all’Amedeo di Savoia. Abbiamo intanto messo a disposizione del nuovo direttore generale della Città della Salute i monitor parametrici e attrezzature da rianimazione. E oggi daremo materiali di consumo (saturimetri, sfigmomanometri, termometri da orecchio, occhiali, camici idrorepellenti) ad alcuni pronti soccorsi torinesi.

[wds id=”124″]

 

Sempre oggi inizierà la consegna delle «borse spesa» a 500 anziani (tratti dagli elenchi delle Tredicesime dell’Amicizia) e continuerà la distribuzione dei kit igienizzanti alle scuole per il progetto «Bambini sicuri». Sempre le scuole possono accedere al progetto di didattica a distanza #restoascuola, messo a punto da Fondazione Agnelli, con il contributo di Reale Mutua. Due le opportunità: una piattaforma classica per avvicinare docenti ed allievi online e 100 pacchetti da 100 ore di ripetizione, gestibili da ogni istituto.

COME DONARE:
Chi vuole essere con Specchio dei tempi potrà farlo con donazioni online, quindi in totale sicurezza, con causale «Emergenza Coronavirus», Fondo 112Le donazioni sono possibili con carta di credito qui, con un bonifico sul conto intestato a Specchio dei tempi, via Lugaro 15, 10126 Torino, IBAN: IT67 L0306909 6061 0000 0117 200, Banca Intesasanpaolo oppure sul conto corrente postale 1035683943, intestato a Specchio dei tempi. E’ anche possibile usare l’applicazione Satispay (qui non occorre causale, ogni aiuto è automaticamente destinato alla lotta al virus). E’ infine possibile donare anche sulla piattaforma “Rete del dono”. Qui sul sito (e sulle pagine Facebook, Instagram e Twitter) vengono più volte al giorno pubblicati aggiornamenti sull’andamento della sottoscrizione e sulle attività della fondazione a contrasto del Covid-19.
Infospecchiodeitempionlus@lastampa.it; 011.6568376

Cinquecento bambini diventano maghi con Specchio dei Tempi

Di Lucia Caretti

Studio, tecnica e passione: per diventare maghi non servono superpoteri, ma soltanto tantissimo allenamento. E un po’ di pensiero laterale, cioè la capacità di trovare soluzioni inedite, ai problemi che si affrontano sul palco e nella vita. La magia aiuta a crescere e per questo Specchio dei tempi porta 500 bambini “A casa dei maghi”, cioè al Circolo della Magia di Torino. Il progetto, inaugurato oggi, prevede un ciclo di lezioni e uno spettacolo finale, il 18 aprile al Teatro Valdocco.

Testimonial dell’iniziativa è il giovane talento Luca Bono, che stamattina ha incontrato gli allievi delle scuole coinvolte dalla fondazione, si è esibito per loro e ha raccontato come la magia gli abbia cambiato la vita. Torinese, 27 anni, astro nascente dell’illusionismo italiano, da venerdì a domenica Bono è al Teatro Baretti con “Wow”, cabaret magico in coppia con Marco Aimone.


SCOPRI IL PROGETTO