Come funziona il nuovo Sportello Mobile

Angelo Conti

Non riesco ad avere lo Spid. Non so come rateizzare una bolletta troppo grande. Come si fa una domanda per le case popolari? Ho preso una multa, ma si sono sbagliati: ora come faccio? Come si chiede il reddito di cittadinanza? E poi altre decine di domande diverse. Sono quelle che la gente si pone spesso, senza trovare un aiuto. Ma da giugno, Specchio dei tempi ha una risposta. Si chiama Sportello Mobile, che ha iniziato a girare la città, una settimana per ogni quartiere sino a metà luglio,  appoggiandosi a strutture già esistenti od utilizzando un gazebo.

Qui il consulente Antonio Cajelli e lo staff dell’Associazione Articolo 47, da anni collaboratori tecnici della fondazione de La Stampa, sono a disposizione di chi ha un dubbio su una procedura ma anche di chi proprio non sa raccapezzarsi nei meandri, talvolta insidiosi, della burocrazia.

“L’aiuto sarà sempre concreto – spiega Cajelli – e puntiamo sempre a risolvere il problema insieme, magari consegnando a chi ci chiede aiuto anche le nozioni necessarie, la prossima volta, a fare da solo”. Per il presidente di Specchio dei tempi, Lodovico Passerin d’Entreves si tratta “di una iniziativa che ci avvicina ai reali bisogni della gente, un servizio semplice ma certamente prezioso, soprattutto per chi è fragile e fatica di più come gli anziani, le mamme sole, le famiglie straniere”.

Ogni torinese può rivolgersi agli operatori di Specchio dei tempi per:

  • capire a cosa serve, come usare e come attivare lo SPID
  • capire quali altri metodi usare per accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione (Inps, Agenzia delle Entrate, TorinoFacile, Soris, Piemontetu e altri portali di servizi)
  • conoscere come e dove richiedere i più diffusi bonus economici
  • conoscere il Conto di Base, conto corrente gratuito pensato per la fasce economicamente svantaggiate
  • imparare a scegliere il fornitore di luce e gas più vantaggioso grazie al Portale Arera, l’Autorità indipendente che lo Stato ha creato per agevolare la concorrenza e proteggere i consumatori
  • imparare a leggere le bollette, risparmiando sui consumi
  • accedere gratuitamente alle centrali di informazioni creditizie (Banca d’Italia, Crif)
  • comprendere che cos’è un contratto (affitti, servizi telefonici ecc.) e a cosa fare attenzione prima di firmarlo (legge sulla trasparenza)
  • ricostruire la propria posizione debitoria complessiva e pianificare strategie per affrontarla
  • imparare a pianificare un bilancio personale o familiare
  • far conoscere i principali organismi di conciliazione che intervengono in situazioni di varie controversie
  • promuovere l’accesso a soggetti (Fondazioni antiusura) e leggi (legge 3/2012) che aiutano famiglie in condizioni di sovraindebitamento
  • creare la PEC gratuita per un anno della città di Torino

Quando e dove si trova lo Sportello Mobile di Specchio dei tempi? Dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13.

  • sino a venerdì 4 giugno in Via Pio VII 25, presso Spazio Specchio 25
  • da lunedì 7 giugno a venerdì 11 giugno in piazza Montale, fronte Casa del Quartiere delle Vallette
  • da lunedì 24 giugno a venerdì 18 giugno in via Pergolesi angolo via Monterosa davanti alla Chiesa  della Parrocchia Risurrezione
  • da lunedì 21 giugno a venerdì 25 giugno  in Corso Spezia, lato mercato via Genova
  • da lunedì 28 giugno a venerdì 2 luglio in via degli Abeti 10 alla Falchera (area mercato)
  • da lunedì 5 luglio a venerdì 9 luglio in piazza Chiesa della Salute

Pinerolo, riapre lo Specchio Point e arriva Forza Nonni

Di Angelo Conti

Riapre mercoledì mattina 28 aprile lo Specchio Point di Pinerolo, nella nuova centralissima sede di via del Pino 70. In locali particolarmente ampi e in grado di garantire condizione igieniche ed ambientali di assoluta sicurezza. E dal 3 maggio è previsto, anche a Pinerolo, il lancio del Progetto Forza Nonni di Specchio dei tempi che ha l’obiettivo di aiutare gli over 80 più fragili con borse della spesa gratuite (due volte al mese), con la disponibilità di una colf (per 4 ore al mese), con un’assistenza telefonica, con la disponibilità di un sostegno psicologico professionale, con l’automatica consegna della Tredicesima dell’Amicizia (500 euro ciascuna) a Natale. Un sostegno, dunque non solo materiale ed economico, ma fatto anche di amicizia e di costante disponibilità.

Quanto allo Specchio Point, che ha lasciato la piccola sede di piazza del Duomo, continuerà ad avvalersi della preziosa collaborazione dei volontari del Rotary Club locale, con i quali Specchio dei tempi lavora ormai da quattro anni e con i quali ha realizzato svariate iniziative sul territorio pinerolese a cominciare proprio dall’attività dello Specchio Point Pinerolo (che ha sinora assistito 238 famiglie in difficoltà ed erogato 74 tredicesime degli anziani, distribuendo così oltre 70.000 euro in aiuti di vario genere), dall’avvio del servizio delle colazioni dei poveri sino al sostegno delle scuole del territorio, all’aiuto per l’acquisto di apparecchiature sanitarie per le rsa, alla realizzazione del bando Livio Griot (122 mila euro) che ha permesso di aiutare una quindicina di studenti e giovani imprenditori del Pinerolese.

Un’altra ventina di piccoli imprenditori pinerolesi hanno ricevuto, il mese scorso, un assegno da 2000 euro nel contesto del bando “Un respiro per Torino 2” e sempre negli ultimi mesi Specchio dei tempi ha tangibilmente sorretto la famiglia della piccola pinerolese Reyana, colpita dalla leucemia. Nei momenti più critici della pandemia, Specchio ha inoltre consegnato migliaia di dispositivi di protezione a pubbliche assistenze di Pinerolo, Cumiana, Piossasco, Luserna San Giovanni, Torre Pellice.

Specchio Point Pinerolo è in via del Pino 70. E’ aperto tutti i mercoledì dalle 9 alle 13. Per prenotazioni ci si può presentare di persona o chiamare il 351/5393917. Tutti possono sostenere le attività di Specchio dei tempi a Pinerolo donando qui.

Tredicesime, ecco dove si può donare per aiutare gli anziani

di Lucia Caretti

Anche questo week-end si può donare per sostenere le Tredicesime dell’Amicizia, lo storico progetto di Specchio dei tempi a favore degli anziani più poveri e soli. Gli uffici della fondazione saranno attivi dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17: sia lo Specchio Point di via Santa Maria 6H, in pieno centro, che la sede di via Lugaro 15, presso la redazione de La Stampa. Si potranno effettuare versamenti con contanti, assegni, bancomat e carta di credito. Tutti i donatori riceveranno in omaggio il calendario 2021 e l’agenda Memoriosa, che raccontano le attività della fondazione.

Lo Specchio Point è uno sportello nel cuore di Torino, a due passi da piazza Solferino. Fino a Natale sarà aperto il sabato e la domenica, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17. Gli uffici di via Lugaro 15, invece, sono anche aperti dal lunedì al venerdì, sempre dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17: bisogna rivolgersi alla reception. In alternativa si può contribuire con un versamento online, con carta di credito o Paypal, o qui sul sito. Oppure con un bonifico intestato a Fondazione La Stampa – Specchio dei tempi onlus, iban IT67 L0306909 6061 0000 0117 200, causale “Fondo 500”.

Tutti i fondi raccolti si trasformeranno immediatamente in aiuti concreti per i 2000 nonni fragili delle Tredicesime: ognuno riceverà un assegno da 500 euro, per affrontare le spese più urgenti.

Coronavirus, Specchio dei tempi completamente operativo

Di Angelo Conti

Il coronavirus ovviamente non ferma l’attività di Specchio dei tempi, storicamente rodato di fronte alle emergenze. I nostri uffici di via Lugaro 15 sono completamente operativi. Come è aperto lo Specchio Point di via Santa Maria 6. Per scelte di altri abbiamo però dovuto rinunciare all’attività nelle scuole, negli ospedali e nelle case di riposo, mentre è stata disposta (sempre da altri), la chiusura dello Sportello La Stampa di via Lugaro 21. Da oggi pomeriggio in questa sede non è più possibile effettuare versamenti. Ma potete sostenerci con tutte le modalità indicate qui. Per decisione dei volontari del Rotary Pinerolo mercoledì resterà chiuso anche lo Specchio Point Pinerolo.

Noi comunque ci siamo sempre. Da 65 anni a questa parte, tutti i giorni.  

Specchio Point sempre aperto a dicembre

Lo Specchio Point di via Santa Maria 6H offre uno sportello per le persone in difficoltà e un punto informazioni, dove si possono conoscere e sostenere i progetti della fondazione, con versamenti in contanti, assegni, carta di credito e bancomat. Dal 2 al 23 dicembre compresi lo Specchio Point sarà sempre aperto. Dal lunedì al venerdì, con orario 9-13,  si potranno presentare le richieste di aiuto economico, secondo le modalità indicate qui. Il sabato e la domenica dalle 10 alle 18 si potranno effettuare donazioni. Per le festività natalizie, lo Specchio Point sarà chiuso dal 24 dicembre all’Epifania.

Anche a Pinerolo è disponibile uno Specchio Point, in piazza San Donato 2. E’ aperto tutti i mercoledì, dalle 9 alle 13. Sarà chiuso il 25 dicembre e il 1 gennaio.

 

Anziani in difficoltà, madri sole e bambini: l'impegno a 360 gradi di Specchio

Dicembre è il mese clou per le tredicesime dell’amicizia: l’obiettivo è raccogliere un milione di euro da donare ai più poveri

Di Angelo Conti
Pubblicato su La Stampa il 6 dicembre 2019

È cominciato dicembre, il mese più caldo per Specchio dei tempi. L’impegno nella sottoscrizione per le Tredicesime dell’amicizia, da destinare agli anziani più poveri e più soli, è infatti intensissimo: l’obiettivo è, anche quest’anno, la raccolta di un milione di euro così da rendere possibili 2000 aiuti da 500 euro. Sino ad oggi sono stati raccolti 720.000 euro e siamo alla volata finale. I giorni da qui a Natale sono infatti i più importanti, per la sottoscrizione. Che vivrà momenti importanti il 12 dicembre con il concerto del maestro Ezio Bosso all’Auditorium Giovanni Agnelli del Lingotto (biglietti ancora disponibili su Ticketone.it, cliccando qui) e il 14 con lo Specchiobus che, nei suoi due ambulatori mobili, offrirà ai passanti screening cardiologici gratuiti, con tanto di elettrocardiogramma ed esami ematici. In questo week end sarà sempre possibile fare donazioni allo Specchio Point di via Santa Maria 6 che osserverà, sia sabato e sia domenica, orario continuato dalle 10 alle 18.

Ma dicembre non è solo tredicesime dell’amicizia. Specchio dei tempi, in questi giorni di festa, pensa molto anche ai bambini. Lunedì 16 saremo ad Arquata del Tronto per portare un dono ai piccoli che frequentano la scuola che la fondazione ha ricostruito dopo il sisma e che ne porta il nome. Il prossimo week end e poi l’ultimo prima di Natale saremo all’Ikea di Collegno (dopo le casse, prima dell’uscita) per raccogliere giocattoli e donazioni a favore del progetto “Madri e figli in difficoltà” che assiste 100 mamme sole ed i loro 160 bambini. E, sempre a dicembre, entra nel vivo anche l’attività nelle scuole. Sono oltre 75 quelle torinesi coinvolte in iniziative di Specchio dei tempi. A partire dal tutoraggio che vedrà attive 31 scuole alla pet therapy (15 scuole), ai corsi Salvabimbi, agli screening cardiologici nelle superiori, ai corsi sugli stili di vita, a quelli sul giornalismo, a quelli sul cinema ambientalistico. In questo mese ci saranno anche momenti del progetto Connettiamo i bambini del mondo che vedrà i bimbi della Pertini di Torino connettersi e scambiarsi gli auguri con i loro coetanei di Arquata ed anche di Negombo, in Sri Lanka, proprio nella scuola vicina ai luoghi colpiti dagli attentati di Pasqua contro la comunità cristiana, una scuola sostenuta da Specchio dei tempi. Pensata per gli anziani, è in pieno svolgimento l’attività dello Specchiobus. In collaborazione con l’Associazione Lorenzo Greco, il mezzo sosta ogni giorno in una diversa area periferica della città per svolgere opera di prevenzione sanitaria anche attraverso controlli clinici e prestazioni infermieristiche.

VAI ALLA CAMPAGNE DONA ORA

Arriva Patèle, il nuovo gioco che aiuta Specchio

Di Angelo Conti

La squadra di TorinoXXL! è tornata e non intende lasciarvi tranquilli nemmeno questo Natale. La novità è che stavolta non dovrete conquistare la nostra amata Torino con la vostra astuzia finanziaria e il provvidenziale aiuto dei dadi: con Patèle, il nuovo gioco targato TorinoFactory, stavolta si menano le mani, anche se solo sul tabellone. Scegliete la vostra banda, quella che più vi assomiglia e più vi diverte, prendete le carte e iniziate a dar battaglia agli altri per impossessarvi della città quartiere dopo quartiere, scontro dopo scontro, fino all’ultimo uomo. E preparatevi per la grande battaglia finale che ha come obiettivo la conquista del centro! Ma attenti, perché il cammino sarà pieno di intoppi…

“Patèle” è un termine piemontese usato per indicare botte e percosse, ma sempre con una punta di levità, di ironia, di allegoria. Ecco perché non è mai un termine realmente violento, piuttosto molto colorito…

Patèle sarà in vendita presso lo SPECCHIO POINT di via Santa Maria 6 TUTTI I SABATI DI DICEMBRE dalle 10 alle 18. Una parte dell’incasso verrà devoluto dallo staff di Patèle alle Tredicesime dell’Amicizia di Specchio dei tempi.

[wds id=”109″]

 

Dice lo scrittore Giuseppe Culicchia…
“Avete presente Arancia Meccanica? Vi siete mai imbattuti ne I guerrieri della notte? Avete amato This is England? Vi siete mai presi il tram numero 4 da un capolinea all’altro, da Falchera a Mirafiori e ritorno?…. ricordate di quando, complice il successo del primo album dei Police, tra i ragazzi delle periferie torinesi si diffuse la moda dei capelli tinti di biondo e con tanto di permanente?… Avete mai notato dalle parti di Palazzo Paravia un assembramento di ragazzi piuttosto distinti raccolti intorno a un grumo cromato e super-accessoriato di Vespa e Lambretta? Di sicuro, non siete così longevi da aver visto Salgari e altri scapigliati darsi appuntamento al numero 10 di via Bligny… Ebbene: quello che ora vi trovate tra le mani è un gioco che a partire da queste e altre suggestioni riesce a tenere assieme le tante sottoculture giovanili che nel corso del tempo si sono stratificate nell’immaginario dei torinesi”.

VAI ALLA CAMPAGNA DONA ORA

Una Memoriosa in dono per donazioni sopra i 10 euro

di Angelo Conti

Chi verserà almeno 10 euro per la sottoscrizione per le Tredicesime dell’Amicizia, presso gli sportelli dello Specchio Point di via Santa Maria 6h e presso l’ufficio abbonamenti de La Stampa in via Lugaro 21, riceverà una splendida agenda settimanale Memoriosa 2020, l'”agenda degli aforismi”… Grazie ad Adnav Edizioni ed a Wanda Ferrero per il sostegno alle Tredicesime. Grazie anche a tutti coloro che, approfittando di questa opportunità, vorranno fare una donazione a favore degli anziani più poveri e più soli.

Specchio Point compie due anni

Due anni accanto a chi è in difficoltà:
3584 famiglie accolte, 2537 aiutate, 353.328 euro erogati, 2974 bollette pagate.

Di Angelo Conti

 Lo Specchio Point di via Santa Maria 6 compie due anni. Il “posto avanzato” di Specchio dei tempi nel cuore di Torino, pensato per contrastare in modo diretto, rapido ed efficace la povertà, era stato inaugurato nel novembre di due anni fa. La sua attività, completamente finanziata dalla Fondazione Specchio dei tempi e resa possibile anche dalla collaborazione con Atc, è caratterizzata da sei giorni di apertura settimanali (dal lunedì al sabato compreso) con tre sportelli aperti per accogliere le famiglie in difficoltà (che si devono prenotare). Ogni giorno ne vengono ricevute 12 per una valutazione di eventuali interventi.

Nel corso dei primi due anni di attività si sono presentate 3584 famiglie. Terminata l’istruttoria, 2537 sono state aiutate con una spesa approvata di 353.328 euro. La stragrande maggioranza degli interventi riguarda le bollette e gli affitti: lo Specchio Point ne ha pagati direttamente (il denaro non transita mai nelle mani dei beneficiati) ben 2974, numero superiore a quello delle famiglia aiutate perché spesso vengono pagate più bollette insieme, al fine di risolvere complesse situazioni debitorie. Più nel dettaglio 1161 interventi hanno riguardato affitti, 902 bollette relative a fornitura di energia elettrica, 578 forniture di gas, 173 rate di riscaldamento. In 111 casi si è intervenuti per pagare la mensa scolastica dei bambini, in situazioni in cui il pasto domestico era impossibile. Alcuni interventi hanno infine riguardato riparazioni domestiche (soprattutto idrauliche) e spese relative a farmaci a pagamento. Circa 1000 richieste sono state invece respinte in quanto non sussistevano i previsti requisiti di indigenza.

Lo Specchio Point è anche un terminale per la ricezione di donazioni (che possono essere effettuate sia in contanti che attraverso pagamenti elettronici come bancomat e carte di credito): in via Santa Maria si sono presentati 518 donatori che hanno versato, in due anni, 105.103 euro.
Specchio Point è inoltre la sede pomeridiana degli sportelli di Specchio dei tempi sui temi della gestione del denaro, della genitorialità e dei problemi della casa. Qui i consulenti della fondazione ricevono persone che si trovano di fronte a problemi più specifici, che vengono affrontati insieme. La maggioranza di questi interventi sono a favore delle famiglie monogenitoriali che vengono assistite nel contesto del progetto “Madri e figli”.

Lodovico Passerin d’Entreves, presidente di Specchio dei tempi, ha sottolineato la validità dell’iniziativa: “Le oltre 3500 famiglie in difficoltà ricevute rappresentano la dimensione di un impegno continuo, attento ed anche difficile. Chi riceve queste persone si trova spesso ad affrontare la disperazione di chi è davvero all’ultima spiaggia. Nella grande maggioranza dei casi l’aiuto è rapido, così da scongiurare sfratti o rimediare a tagli della luce o dell’erogazione del gas. D’inverno il nostro intervento vuol dire spesso una casa nuovamente calda, dopo giorni passati al freddo”. Anastasia Sironi della Cooperativa Nanà, che si occupa per conto di Specchio dei tempi dell’accoglienza di chi si presenta allo sportello, ha posto l’accento sulla delicatezza di questo lavoro: “Davanti a noi scorre una città disperata, che cerca un aiuto economico e spesso anche una parola di condivisione. Lavoriamo per questo: il pagamento di una bolletta del gas o della luce spesso significa anche dare speranza a qualcuno”.

 

Il 3 novembre teatro dialettale a Pinerolo per aiutare lo Specchio Point

Di Angelo Conti

Il teatro dialettale è certo un teatro di nicchia, ma è la casa delle tradizioni, dei nostri vecchi, dei nostri ricordi. In questo contesto si inserisce l’ultimo lavoro della Compagnia Teatrale Vej e Giovo di Buriasco, “Ciapa lì”, che andrà in scena domenica 3 novembre alle 15,30 al Teatro Sociale di Pinerolo. L’intero incasso sarà devoluto a Specchio dei tempi, a sostegno del progetto “Specchio Point Pinerolo” che vede ogni settimana interventi in favore di famiglie in difficoltà. Un progetto solidale sviluppato e gestito insieme al Rotary Pinerolo.

“Ciapa lì” è una commedia in tre atti, scritta da Daniele Mourglia, Maria Gabriella Bellone e Aldo Selvello. Il tema è un classico dei palcoscenici: la morte di un aristocratico e la contesa fra parenti per l’eredità. Emergono così intrighi, sotterfugi, equivoci, ipocrisia per mettere a nudo la parte più meschina dell’animo umano.

La trama si dipana in un salotto bene dove la governante piange la morte del suo datore di lavoro, noto scrittore morto d’infarto. Saputa la notizia, conoscenti e familiari cominciano ad arrivare nell’appartamento: il dottore che constata la morte, il genero, la figlia e per ultima la moglie. Un lutto che porta tutti i personaggi a tirare fuori il peggio di loro stessi: vogliono avere la loro parte e guadagnarci. Una corsa al denaro per accaparrarsi l’eredità che dovrebbe scandalizzare ma che, invece, cattura lo spettatore regalandogli due ore di autentico divertimento.

=====

TEATRO SOCIALE PINEROLO. Piazza Vittorio Veneto 24.
Domenica 3 novembre, ore 15.30.
“Ciapa lì…”, commedia dialettale in 3 atti. Compagnia Teatrale Vej e Giovo di Buriasco
Ingresso 10 euro. Biglietti alle casse del teatro.

Madri e figli riprende a settembre

di Angelo Conti

“Madri e figli in difficoltà” è una iniziativa di Specchio dei tempi figlia dell’attività dello Specchio Point. Fra le 3217 richieste di aiuto giunte nel primo anno e mezzo di attività agli sportelli di via Santa Maria abbiamo notato un alto numero di quelle provenienti da madri sole, spesso con diversi bambini, con padri spariti o fuggiti, molto raramente morti. Famiglie in reale difficoltà perché il nostro sistema di welfare appare decisamente debole in queste situazioni. Ed anche il recente reddito di cittadinanza non riesce spesso a migliorare di molto situazioni così complesse, anche sotto il profilo psicologico. Ne abbiamo scelte cento, scegliendole fra quelle in condizioni più critiche, e ci siamo dati da fare costruendo un progetto, attivo ormai da un anno, che prevede accanto ad aiuti essenzialmente economici anche la fornitura di buoni spesa, consulenze sulla genitorialità, consulenze sulla gestione di utenze ed affitti, consulenza legate all’acquisizione ed al mantenimento di una casa. Dal prossimo autunno partirà anche una serie di iniziative parallele, volte ad aiutare più direttamente i bambini, i figli di queste mamme sole (che sono circa 200 da zero a 17 anni), spesso vittime innocenti di pregresse situazioni famigliari conflittuali e violente. Un lavoro complesso, coordinata da Marta Versaci di Specchio dei tempi e svolto con il prezioso aiuto di Anastasia Sironi, Paola Farnia e Antonio Cajelli.

Specchio al Prosperity Festival di Pinerolo per sostenere lo Specchio Point

Articolo di Angelo Conti

La prosperità non è affatto solo una condizione finanziaria: è una consapevolezza di abbondanza, una combinazione di pensieri, convinzioni ed emozioni. Le persone prospere sono consapevoli delle loro capacità e sentono di avere il controllo della loro vita; non assumono mai un atteggiamento da vittima e non aspettano che siano gli altri a soddisfare le loro necessità. La prosperità è una condizione fisica, emotiva e spirituale, una combinazione fra sentirsi amato, riconosciuto, accettato, apprezzato, libero, degno, sereno e sicuro.

Il Festival, da stasera a San Secondo di Pinerolo, intende proporre un programma articolato di circa 20-25 appuntamenti che si sviluppano a partire da giovedì 11 luglio (evento serale di inaugurazione) fino a sabato 13, dalle 10.00 alle 23.00. Specchio dei tempi è presente con uno stand per raccogliere risorse da destinare allo Specchio Point di Pinerolo, attivo tutti i mercoledì mattina in piazza Duomo, a sostegno delle famiglie più povere.