Partita la pet therapy di Specchio, 15 scuole coinvolte

Di Angelo Conti

Quest’anno abbiamo ricevuto davvero tantissime richieste e non è stato facile scegliere le 15 scuole in cui programmare la nostra attività. Stamattina siamo partiti con la prima seduta alla scuola d’infanzia Andersen, con la new entry Daisy che si è comportata benissimo, dopo qualche spavento di fronte a venti piccoli fantastici bambini. Grazie alla docente e alla conduttrice Vivienne. L’attività in 15 scuole si affianca a quelle nelle case di riposo, nei Caffè Alzheimer e all’Istituto dei tumori di Candiolo. Tutti progetto sorretti economicamente da Specchio dei tempi.

 

Pet Therapy, scelte le 15 scuole, si partirà il 10 ottobre

Articolo di Angelo Conti

Questa settimana (con Noah in veste di consulente speciale) sono state scelte, fra le tante domande, le 15 scuole che, su tre turni, ospiteranno i cicli di per therapy nell’anno scolastico 2019 2020. Si tratta di 11 primarie, due scuole dell’infanzia e due scuole superiori. Tutte riceveranno una comunicazione nei prossimi giorni. Ogni ciclo di pet therapy prevede 8 sedute, con programmi mirati a seconda della disabilità dei bimbi e dei ragazzi coinvolti. La vernice sarà alla scuola dell’infanzia Andersen, con una piccola cerimonia di cui pubblicheremo presto il dettaglio.
Con Associazione Aslan, il legame con gli animali e Antonia Tarantini.

Premiati i vincitori del Concorso Eureka al Museo del Risparmio

Articolo di Angelo Conti

Premiazione ieri pomeriggio (28/01/19) al Museo del Risparmio dei vincitori dei contest Eureka, ideato da Banca Intesasanpaolo, Specchio dei tempi e Innovation Center. Premiate app che aiutano i disabili nella spendita del denaro. Presenti il presidente di Intesasanpaolo Gian Maria Gros Pietro, il presidente di Specchio dei tempi Lodovico Passerin d’Entreves, il responsabile comunicazione dell’Innovation Center Filippo Vecchio, la presidente del Museo del Risparmio Giovanna Paladino. Vincitori Elisa Travaglini di Novara e Vincenzo Vitiello di Salerno.

Foto di Daniele Solavaggione
[wds id=”69″]

Bando Eureka, il 28 gennaio la premiazione con Gros-Pietro e Molinari

Articolo di Lucia Caretti

Favorire l’autosufficienza economica delle persone affette da lievi disabilità cognitive: questo è l’obiettivo che si è posto il bando “Eureka”, lanciato a luglio 2018 da Museo del Risparmio, Fondazione La Stampa – Specchio dei tempi e Intesa Sanpaolo Innovation Center. Le persone affette da disabilità cognitive risultano infatti essere più vulnerabili e maggiormente esposte al rischio di esclusione sociale in ambito economico, politico e relazionale. Una maggiore consapevolezza nell’uso del denaro è quindi imprescindibile per una piena ed efficace partecipazione nella società su basi paritarie. Di qui la proposta di un concorso di idee rivolto a chiunque desiderasse sviluppare un progetto innovativo al fine di garantire, attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie e la realizzazione di percorsi didattici di educazione finanziaria, una maggiore autonomia economica alle persone affette da limitata abilità mentale di età compresa tra i 6 e i 99 anni.

Consegnate entro il 15 novembre 2018, le proposte pervenute sono state valutate da una commissione di esperti, composta da Matteo Migheli (Professore di Economia Università Torino), Benedetto Vitiello (Direttore responsabile del reparto di Neuropsichiatria infantile del Regina Margherita) e Paolo Giovine (Conversa S.r.l.), secondo i criteri di fattibilità tecnica della proposta, coerenza della tematica, originalità, completezza ed efficacia della presentazione. I tre vincitori verranno premiati il 28 gennaio alle ore 15:30 presso il Museo del Risparmio alla presenza di Gian Maria Gros-Pietro (Presidente Intesa Sanpaolo), Lodovico Passerin d’Entrèves (Presidente Fondazione LA STAMPA – Specchio dei Tempi), Maurizio Molinari (Direttore La Stampa) e Maurizio Montagnese (Presidente Intesa Sanpaolo Innovation Center) e riceveranno un premio in denaro di 10.000 euro per il progetto primo classificato, 7.000 euro per il secondo e 3.000 euro per il terzo.

Disabili e denaro, scelti i vincitori del bando Eureka

Articolo di Angelo Conti

Riunione stamattina al piano 32 del grattacielo di Intesasanpaolo per scegliere i vincitori del Bando Eureka indetto da Specchio dei tempi e Intesasanpaolo per un progetto su “educazione finanziaria e disabilità cognitive” per soluzioni destinate soprattutto ad anziani e bambini. Giovedì pubblicheremo il nome dei tre vincitori a cui andranno i 20.000 euro in palio. Lunedì 28 alle 1530 la premiazione al Museo del Risparmio.

Benvenuto Hero! Arriva un labrador nella squadra pet therapy di Alsan-Specchio

Articolo di Angelo Conti

A Noah, Holly e Rum, i tre “veterani” della pet therapy di Specchio dei tempi, si aggiunge con l’inizio dell’anno scolastico anche Hero. Lo splendido labrador di Gabriela (dopo due anni di addestramento) si affianca ai tre golden retriever che rappresentano il “gruppo storico” dell’Associazione Aslan. Nell’anno che sta cominciando saranno 10 le scuole primarie torinesi interessate dall’iniziativa mentre un progetto sperimentale verrà avviato anche in una scuola dell’infanzia. La pet therapy è destinata agli scolari colpiti da disabilità.

VAI ALLA CAMPAGNA DONA ORA

Pet therapy, i disegni dei bimbi e gli incontri con i genitori

di Angelo Conti

Specchio dei tempi promuove la pet therapy nelle case di riposo, nelle scuole, persino all’Ircc di Candiolo. Ma non dimentica di spiegarne le tecniche, gli obiettivi ed i risultati. Come abbiamo fatto ieri con i genitori delle classi della Direzione Didattica Emilio Salgari. Destando grande interesse ed anche entusiasmo. Con Antonia Tarantini, presidente Aslan – Il legame con gli animali, e Giovanna Caputo, dirigente Salgari.

UN LIBRO DI DISEGNI DEI BIMBI DEDICATO A RUM E NOAH

Questa iniziativa è straordinaria e sta riscuotendo un grande successo alla Salgari, alla Berta e alla Sclarandi dove sono impegnati Rum e Noah. I cani riempiono di gioia i bambini, che per ringraziarli hanno preparato questi disegni. Dall’anno prossimo Specchio dei tempi introdurrà la pet therapy in altre scuole primarie. Per aiutare soprattutto bimbi in difficoltà.
[wds id=”28″]
 

Cresce il progetto di pet therapy nelle scuole

Oggi pomeriggio con Antonia Tarantini dell’Associazione Aslan (e con Noah!) abbiamo definito le linee guide per il progetto “Pet Therapy School” relativo al prossimo anno scolastico. Le scuole interessate saliranno a sei ed i bimbi disabili che potranno giovarsi di questa particolare terapia saranno oltre 50. Una iniziativa di Specchio dei tempi per i bambini di Torino.

Piccoli grandi cose. Sempre.

[LaStampa] Tredicesime dell’amicizia, pet therapy e ospedali: l’aiuto di Specchio ai torinesi più fragili

Il primo assegno, nel ’76, fu di trenta lire: versato a trenta anziani. Da allora ogni Natale le Tredicesime dell’Amicizia ritornano, puntuali, sempre più numerose e generose: nell’ultima edizione, la 42°, ne sono state consegnate 2400 da 500 euro. Uno sforzo da 1,2 milioni di euro che è solo una parte dell’impegno di Specchio dei tempi a Torino. Grazie ai lettori de La Stampa, in tre anni, la fondazione ha investito altri 5 milioni di euro per ristrutturare quattro reparti dell’ospedale infantile Regina Margherita. E ha donato una risonanza magnetica ad alta gamma da 1,3 milioni di euro all’istituto di Candiolo. Poi c’è la pet therapy, un progetto nato per portare un sorriso agli anziani delle case di riposo della città e ora esteso anche ai malati oncologici dell’Irccs e ai bambini disabili di alcune scuole elementari. Due sperimentazioni uniche in Italia.

-> Clicca qui per vedere il servizio du La Stampa di Lucia Caretti e Angelo Conti con il video di Daniele Solavaggione.

Questo servizio è stato realizzato in occasione dello “Specchio Day” del 23 maggio, a Torino. Qui il racconto della serata.

 

VAI ALLA CAMPAGNA DONA ORA
 

[LaStampa] Le mille storie di Specchio dei tempi, ecco chi siamo e cosa facciamo

Oltre 50 milioni di euro raccolti in 63 anni, 25 scuole ricostruite in tutto il mondo, 2000 anziani soli aiutati ogni Natale, 12 famiglie aiutate ogni mattina nel nuovo sportello di via Santa Maria 6/h. E poi quattro reparti ristrutturati all’ospedale Regina Margherita, 300 defibrillatori donati, 500 over 60 formati con i corsi di smartphone per combattere l’esclusione digitale. È impossibile citare tutti i numeri di Specchio dei tempi: con oltre 70 progetti attivi e finanziati grazie alla generosità dei lettori, la fondazione de La Stampa è una macchina della solidarietà che opera in tutti gli ambiti del disagio sociale con efficienza e trasparenza. Per spiegare come vengono impiegate le offerte, Specchio ha voluto raccontare ai torinesi le sue «mille storie», con una serata al Piccolo Regio. Ecco un video che le riassume.

-> Clicca qui per vedere il servizio di Lucia Caretti e Angelo Conti con il video di Daniele Solavaggione.

Questo servizio è stato realizzato in occasione dello “Specchio Day” del 23 maggio, a Torino. Qui il racconto della serata.

Il 5 x Mille a Specchio per i bimbi curdi

PERCHE’ Il 5XMILLE A SPECCHIO DEI TEMPI?

Per l’aiuto che portiamo ogni giorno a centinaia di bimbi curdi

È stato a lungo il luogo più pericoloso e difficile del mondo. Qui la morte è stata di casa tutti i giorni. E i bambini sono quelli che hanno pagato il prezzo più alto, anche in termine di vite. Parliamo di Mosul, la cittadina rimasta per anni sotto l’attacco dell’Isis, e dei suoi 250.000 profughi che si trovano da mesi nei campi intorno ad Erbil, appena 77 chilometri più in là. Fra loro almeno 40.000 fra bambine e bambini.

A Duhok, poco a nord di Erbil, Specchio dei tempi nel 2017 ha lanciato (sostenendola completamente) l’operazione Mirror of Peace, “Specchio di pace”. Abbiamo costruito, proprio al centro del campo profughi dell’etnia curdo yazida (la più odiata dal Califfato per motivi religiosi), due «Children’s friendly space», cioè delle piccole oasi dove i piccoli tra i 6 e i 14 anni sono curati, assistiti, confortati e posti anche nella condizione di giocare.

[wds id=”20″]


Per sviluppare il progetto Specchio dei tempi collabora con il Gus (Gruppo Umana Solidarietà), che opera in zona dal marzo 2017 ed è partner di Specchio dei tempi da circa vent’anni in interventi sia in Italia e sia in Paesi lontani (Sri Lanka, India, Nepal). Concretamente, sono stati allestiti, operativi già dall’autunno 2017, spazi ricreativi e di educazione, pensati soprattutto per i più fragili: minori con forti traumi, bambine vittime di brutali violenze, disabili.

Specchio dei tempi e Gus sono presenti in quell’area con un capoprogetto italiano, con una decina di volontari della ong locale partner che si chiama Weo e, appena possibile, anche con quattro volontari del Servizio Civile. Inoltre tutta l’attività delle due strutture è periodicamente monitorata in loco da giornalisti di Specchio dei tempi.

Non dimenticate il nostro numero magico: 97507260012. E’ quello del nostro codice fiscale che va trascritto sulla dichiarazione dei redditi per aiutarci a fare del bene.

RICEVI VIA MAIL IL CF DELLA FONDAZIONE

Inserisci la tua email e ti invieremo automaticamente il codice fiscale della Fondazione La Stampa – Specchio dei Tempi, così lo avrai a portata di mano quando compilerai la dichiarazione dei redditi.



-> Clicca qui per tutte le informazioni su come donare il tuo 5×1000

DONA ORA

Il 9 inaugura la Sartoria Sociale finanziata da Specchio

Venerdì 9 marzo verrà inaugurata la nuova Sartoria Sociale creata dalla Fondazione chierese per il tessile con il contributo della Fondazione La Stampa Specchio dei tempi. L’appuntamento è per le ore 10 al Museo del Tessile di Chieri di via Santa Clara angolo via Demaria. Qui l’iniziativa sarà presentata pubblicamente con l’intervento di Mario Ghirardi e di Lodovico Passerin d’Entreves, presidenti rispettivamente della Fondazione chierese e di Specchio dei tempi. Nella Sartoria sono presenti attrezzature e macchine professionali. Vi lavoreranno giovani sarte e sarti, molti dei quali provenienti da aree sociali di sofferenza (indigenti, ex carcerate, immigrati).


Sabato 17 marzo, dalle ore 10, per tutta la giornata è previsto un ‘open day’ durante il quale la sartoria sarà aperta al pubblico per mostrarne le attrezzature ed offrire informazioni sulla sua attività futura.

Di Angelo Conti

 

VAI ALLA CAMPAGNA DONA ORA